Al giorno d’oggi accade sempre più spesso che le coppie sposate finiscano per separarsi. In questo non c’è niente di male: può capitare che le strade di due persone si dividano. Ma è male quando ad andarci di mezzo sono i figli.

Non sempre genitori separati sono tanto bravi da non far pesare la loro condizione sui propri figli. Spesso i rancori personali e le ripicche prevalgono sul bene dei bambini, che crescono sentendosi colpevoli di quanto accade tra i loro genitori.

Ma la storia di Victoria, Adam e Bruce ci insegna che esiste un altro modo per affrontare una separazione: perché l’amore che lega una famiglia è diverso da quello che lega un uomo e una donna. Quest’ultimo può anche finire, l’altro non finisce mai.

Fonte: boredpanda.com share

Victoria Baldwin e Adam Dyson hanno deciso di divorziare quando loro figlio Bruce era ancora molto piccolo. Il divorzio non è stato pacifico: i due non sono rimasti amici e spesso litigano tra di loro. Ciononostante hanno preso una decisione che, alla luce di quanto detto, può sembrare un po’ strana.

Fonte: boredpanda.com share

Ogni anno, come quando erano ancora sposati, si scattano una foto con loro figlio Bruce: tutti e tre insieme. Sulla pagina Facebook “Love What Matters” Victoria ha spiegato il motivo. Non vogliono che loro figlio cresca sentendosi solo, o diverso dagli altri bambini che non hanno genitori separati. Desiderano che, anche quando sarà grande, abbia un segno tangibile dell’amore che lo circonda e lo ha sempre accompagnato durante la crescita.

Le foto di famiglia sono quelle che ci ricordano che da bambini siamo stati amati, voluti, protetti: Victoria e Adam non volevano che il loro bambino ne rimanesse privo. Il suo album di ricordi, anche se mamma a papà sono separati, sarà piano di immagini serene, di sorrisi e abbracci.

Bruce è un bambino fortunato, e sarebbe bello se l’esempio dato dalla sua mamma e dal suo papà venisse seguito anche da altri genitori: il modo in cui si cresce influenza molto ciò che si diventa da adulti, e il mondo sarebbe un posto migliore se si diffondesse più amore e meno odio.