Quando si pensa all' animale più fedele in assoluto , immediatamente il pensiero corre al cane. I gatti vengono invece considerati meno affezionati ai loro padroni... ma questa storia dimostra che non bisognerebbe mai fidarsi degli stereotipi!

"Torna a casa Lassie" è forse l'esempio più tipico di quanto l'uomo abbia sempre esaltato la commovente fedeltà dei cani. Anche se si trovano molto lontani da casa, trovano sempre il modo di tornare. I gatti invece sono pigri, amano la vita comoda:  non si sobbarcherebbero mai un lungo viaggio per fare ritorno all'ovile, ma si adatterebbero alle nuove condizioni. Davvero è così?

La storia di Will dimostra il contrario. Questo bel gattone rosso viveva in Canada con la sua padrona, Norma Moore-Dingwell. Un brutto giorno però si scatenò una terribile tempesta di neve: Will era fuori casa e si smarrì . Norma per un po' attese che tornasse, ma dopo 19 mesi di assenza si era ormai rassegnata al peggio. Non avrebbe mai più visto il suo bel gattone dal pelo fulvo gironzolare per casa: tutto quello che poteva sperare era che non fosse morto, ma avesse solo trovato un posto migliore dove stare.

Poi, un bel giorno di circa un mese fa, Norma apre la porta di casa: e Will è lì davanti, come se non si fosse assentato per pochi minuti. Bhe,  a dire il vero il suo aspetto raccontava qualcosa delle avventure che doveva aver passato. Norma, passato il momento di commozione iniziale nel vederselo ricomparire davanti in modo tanto inatteso, lo ha subito portato al New Perth Animal Hospital, dove il dottor Dave Lister lo ha subito visitato.

Le condizioni di Will nel complesso erano buone, ma appariva chiaro come avesse consumato un bel po' delle sue proverbiali vite per tornare a casa. Il freddo gli aveva portato via parte di un orecchio, era piano di parassiti, stanco e malnutrito. Sicuramente aveva dovuto lottare contro altri felini maggiormente avvezzi di lui alla vita di strada, ma questo non aveva indurito il suo carattere. Will era rimasto il gran coccolone di sempre , anzi, pareva particolarmente bisognoso di carezze e grattini! Che, ovviamente, non gli sono stati fatti mancare.

Ora Will è a casa, e difficilmente gli capiterà di allontanarsi di nuovo. La lezione l'ha imparata bene: nessun posto è come casa propria!