Dopo trenta giorni dal sisma che il 24 agosto ha distrutto molti piccoli borghi del centro Italia, i padroni di Rocco non speravano di rivedere più il loro gattino, sicuramente seppellito dalle macerie della loro casa. Invece il destino, dopo aver sottratto loro così tanto, ha deciso di restituirgli qualcosa...

Nel video potete vedere le immagini del salvataggio di Rocco , uno dei tanti gatti che hanno subito la violenza del terremoto insieme ai loro padroni. Quando la notte del 24 agosto il sisma 6.0 si è abbattuto sui borghi del centro Italia non ha sorpreso solo gli esseri umani, ma anche gli animali , molti dei quali sono rimasti sotto le macerie, pagando così il prezzo della fedeltà ai loro padroni.


credits youtube

Il gatto Rocco si trovava a Rio di San Lorenzo, una delle tante frazioni di Amatrice, alle 3:36 del 24 agosto. I suoi padroni sono riusciti a sfuggire all'inferno, privati di tutto tranne che della vita. Dopo aver cercato a lungo il loro amico a quattro zampe, si sono messi il cuore in pace. Tra le numerose perdite subite bisognava annoverare anche Rocco.


credits youtube

Può sembrare poca cosa per chi non conosce l'affetto che gli animali domestici sono capaci di dare, ma chi possiede un cane o un gatto invece può capire bene cosa abbiano provato i proprietari di Rocco quando, 32 giorni dopo, sono tornati a ciò che restava della loro casa. Con gli occhi pieni di lacrime represse osservavano quei miseri ruderi, vestigia di un'esistenza ormai irrecuperabile. I Vigili del Fuoco davano loro una mano a recuperare i loro oggetti personali quando... ecco un flebile miagolio!

Per i Vigili del Fuoco una vita è una vita: si sono messi a scavare e, davvero come per miracolo, ad un certo punto hanno visto due occhietti brillanti che li fissavano. Era Rocco! Forse grazie all'acqua piovana che filtrava fino al suo rifugio il gattino era riuscito a sopravvivere per oltre un mese al buio e completamente solo. Forse, chissà, sperava di rivedere il volto dei suoi amici umani.


Credits

Un veterinario ha subito visitato Rocco che è apparso incredibilmente in buone condizioni nonostante la brutta esperienza. Ora i suoi padroni lo hanno potuto riabbracciare. Anche se non hanno un tetto sopra la testa hanno potuto ricomporre il loro nucleo familiare, e se è vero che la casa si trova dove si trova il nostro cuore , ecco che possiamo dire senza timore di smentita che Rocco, alla fine, è tornato a casa.

Non è possibile visualizzare questo media terze parti senza prima aver prestato consenso all'uso dei cookie Clicca qui per vedere il video o l'elemento multimediale incorporato