Un mix tra ingegno e tecnologia, al mondo ci sono veterinari con una passione infinita per il proprio lavoro e un amore incondizionato verso gli animali, soprattutto quando si tratta di rimediare a danni che comprometterebbero per sempre la vita degli stessi che, senza l’aiuto di mani umane esperte, morirebbero perchè incapaci di continuare la loro esistenza in maniera decorosa. Vi sono degli affascinanti casi in cui è possibile ammirare opere di genio di questi medici che hanno creato delle protesi originali e uniche per salvare la vita di alcuni animaletti indifesi.

La prima storia che vi raccontiamo è quella di una tartaruga  del Maryland Zoo di Baltimora, trovata con una brutta frattura della parte posteriore del suo guscio. La povera creatura, sprovvista di un pezzo della sua armatura, è stata salvata da abili veterinari che sono riusciti a creare una sorta di sedia a rotelle realizzata su misura. Per creare l’opera, gli stessi hanno utilizzato i famosi mattoncini Lego, e hanno realizzato una  protesi che permette alla tartaruga di muoversi e rimanere comunque attiva durante tutto il suo periodo di convalescenza. Non si può negare quanto siano stati brillanti questi medici della struttura, che hanno creato qualcosa di unico e straordinario per non far soffrire l’animale.

Un altro episodio che ha incuriosito molto è quello legato ad un noto volatile brasiliano, il tucano. Quello in questione ha potuto beneficiare di un sistema che tocca i vertici della tecnologia di questo secolo, la stampante 3D. In effetti, l’uccello aveva il suo becco spezzato e così l’Instituto Vida Livree e l’Universidade Federal do Rio de Janeiro sono riusciti a realizzargliene uno nuovo stampato in 3D . La gioia del tucano è quasi percettibile dai suoi occhi, colmi di gratitudine. 


Possiamo parlare anche di un caso che vede come protagonista il miglior amico dell’uomo. Si tratta di Derby, un cagnolino sfortunato che è venuto al mondo affetto da una grave malformazione alle zampe posteriori. Il pelosetto non poteva ovviamente camminare nè correre liberamente e la sua condizione faceva stringere il cuore. Per questo motivo, sono state realizzate due nuove zampette dall’aspetto molto originale. La 3D System è la società che è riuscita a stampare questi  piccoli arti tecnologici  utilizzando un materiale molto elastico, che danno a Derby la possibilità, e soprattutto la gioia, di scorrazzare a tutta velocità nei prati per anche 5 km al giorno.

Non dimentichiamoci di Winter, il famoso delfino del Clearwater Marine Aquarium, in Florida, che è diventato una star grazie ai suoi magnifici spettacoli. Purtroppo un infortunio lo ha costretto a muoversi a stenti tra le acque in cui aveva sempre sguazzato con arte. La soluzione è arrivata grazie alla realizzazione di una protesi a forma di coda , che gli permette di continuare le sue virate e che lo ha fatto diventare celeberrimo in tutto il mondo.

Anche nelle stalle avviene qualcosa di straordinario. Un piccolo vitello, con un problema alle zampe anteriori, che non gli permette di restare in piedi in maniera autonoma e crescere normalmente e serenamente, è stato dotato di due  tutori . Il sistema di protesi è stato studiato e realizzato dalla Animal Ortho Care & Bionic Pets e lo aiuta a rinforzare progressivamente i suoi arti anteriori, per poter avere una vita normale, stando sulle sue zampe come tutti gli altri vitellini accanto a lui.

Simpaticissima un tartaruga marina che sembra la protagonista de La Maschera di Ferro. Perchè? Purtroppo la malcapitata è rimasta ferita a causa di un brutto scontro con una nave nei mari al largo della Turchia, perdendo gran parte della sua mandibola. La creatura sarebbe ovviamente morta, perchè incapace di nutrirsi autonomamente, invece i veterinari che l’hanno trovata, le hanno costruito una nuova mandibola su misura in titanio. L’aspetto è quello di un robot, ma la tartaruga può continuare a vivere serenamente e alimentarsi come prima, grazie a una protesi per animali tra le più originali di sempre.

Conosciamo tutti il paguro, quel piccolo e simpatico crostaceo dal corpo molle, che vive in conchiglie che cambia man mano, crescendo di dimensioni. L’idea bizzarra di Aki Inomata, una designer giapponese, è stata quella di realizzare la conchiglia adatta all’animaletto, studiando la forma e la struttura di quelle che loro solitamente preferiscono e stampando delle  casettine 3D su misura . Le loro piccole abitazioni sono uguali a quelle che trovano abitualmente sui fondali marini in cui vivono, l’interno è la riproduzione esatta di una conchiglia, anche se all’esterno sembrano delle meravigliose costruzioni di cristallo.

Come non citare poi il maialino, anch’esso nato con una malformazione agli arti posteriori e dotato quindi di una  sedia a rotelle molto speciale , un piccolo giocattolino realizzato mettendo insieme dei pezzi simili a quelli Meccano, il mezzo adatto per permettere al porcellino di muoversi con agilità, senza restare perennemente sdraiato o essere continuamente sollevato e aiutato dall’uomo. 

Torniamo agli animali domestici e citiamo Vincent, un gatto che è nato completamente sprovvisto delle sue zampette posteriori. La sua è una malattia molto rara che lo costringe, o meglio costringeva, ad una vita pressochè immobile. Invece l’azienda BioMedtrix è stata in grado di realizzare per il piccolo felino due protesi su misura , e il micio non si sente più diverso dagli altri.

Per ultimo, ma non per importanza, parliamo di Karamel, uno scoiattolino che, vittima di una rovinosa caduta dall’alto, era rimasto offeso, senza le sue zampette anteriori. La sua vita sarebbe finita se gli ortopedici della Aydin University di Instanbul non gli avessero realizzato una sorta di monopattino legato al petto , che gli consente di muoversi spingendosi sulle rotelle.