Allo zoo di Nakhon Ratchasima, in Thailandia, un orangotango di 14 anni di nome Nemo ha sconvolto tutti con un comportamento assai stupefacente!

L'animale, tenuto in gabbia, non aveva nemmeno un letto comodo su cui dormire, ma solo una scomoda panca di freddo metallo .

Nessuno se lo sarebbe immaginato, ma l'orango si è ingegnato, e reclamando quantomeno il suo diritto al comfort, si è costruito  autonomamente un giaciglio più dignitoso !
I guardiani dello zoo thailandese sono rimasti esterrefatti, ecco come è andata: gli operatori avevano lasciato un sacco di iuta vuoto - probabilmente adibito all'approvvigionamento di viveri- accanto alla gabbia dell'animale, egli non si è lasciato sfuggire l'occasione, e facendolo attraverso le sbarre se ne è appropriato al fine di trovare una soluzione migliore per il suo riposo.

Manipolando il sacco con maestria quasi umana, ed annodandolo alle sbarre della sua gabbia, egli si è costruito  una vera e propria amaca.

Non finisce qui: non contento del primo risultato , che era un po' stretto per lui, ha sciolto un nodo che aveva fatto in precedenza e lo ha migliorato legando il tutto in modo tale da avere una superficie più ampia sulla quale sdraiarsi. 


Nella foto più a destra: l'orango decisamente non soddisfatto del suo primo risultato,  che deciderà quindi di migliorare, scorri in basso per vedere il video completo
L'espressione di soddisfazione che fa a fine lavoro è bellissima!
Un gesto doppiamente significativo : non solo dimostra che gli animali possono avere un intelligenza molto superiore rispetto a quella che - forse erroneamente - siamo soliti attribuirgli, ma, al tempo stesso, con tale gesto, l'orango ha comunicato la condizione di disagio che stava vivendo, manifestando la volontà di migliorare le sue condizioni di vita.
Sicuramente gli operatori del bioparco, da quel giorno in poi avranno iniziato a riflettere su come trattare meglio tutti gli animali ospiti della struttura dato che fortunatamente qualcuno di loro, che ha avuto la fortuna di assistere alla scena, ha pensato di filmare il tutto con uno smartphone e diffondere questo straordinario video, sia tra i colleghi che sul web , cosicché milioni di persone in tutto il mondo hanno potuto ricevere e preservare questo importante messaggio .

Gli orangotango sono tra i primati più intelligenti ed al momento sono a rischio estinzione, rimanendone soltanto 6600 esemplari. Condividono con noi il 97.7% del DNA, riescono a riconoscersi allo specchio, a disegnarsi tra di loro, ad imparare il nostro linguaggio dei segni e ad usare il touch screen dei nostri dispositivi tecnologici.

Guarda il video e condividi questo racconto con i tuoi amici , rimarranno senza parole!

Ovviamente non scordarti di farci sapere nei commenti qui sotto cosa pensi di questo fantastico orangotango!

Non è possibile visualizzare questo media terze parti senza prima aver prestato consenso all'uso dei cookie Clicca qui per vedere il video o l'elemento multimediale incorporato