Il dottor Andy Mathis è un veterinario della Georgia e quella notte stava quasi per lasciare l'ospedale quando all'improvviso apparve una donna portando con sé un cucciolo abbandonato in orribili condizioni. Il dottor Mathis non sapeva cosa fare, la canina era anemica, affetta da ipotermia e piena di ferite. Aveva pochissime speranze di sopravvivere e il dottore inizialmente pensava di sopprimerla. Poi però decise di prenderla in cura e di salvarla. La chiama  Graycie Clair ed instaura con lei un ottimo legame di amicizia.

Con una piccola raccolta fondi ha potuto poi praticarle le prime cure e farla operare per sterilizzarla, quindi rimuovere anche l'infezione che stava attaccando il suo utero. Poi, per incoraggiarla a mangiare , si è addirittura chiuso nel box con lei, mettendosi a mangiare anche lui per farle capire che poteva fare altrettanto.
Può sembrare assurdo, ma a volte per estremo rispetto, sotto shock e bloccati dalla paura , i cani non toccano il cibo che gli viene offerto temendo che sia destinato ad altri, il dottore con questo atto ha invece utilizzato una comunicazione a livello empatico per dire al cane: "io ho il mio cibo, tu mangia pure da quella ciotola... è tua: qui nessuno si 
arrabbierà se la tocchi". Sottigliezze che solo un vero amante degli animali può comprendere ed escogitare.
Timida e impaurita, rannicchiata nell'angolo del box, la cagnolina ha gradualmente iniziato a mangiare da sola. In poche settimane Graycie ha recuperato energia e coraggio e ha iniziato a socializzare anche con gli altri amici a quattro zampe ritrovando la felicità che aveva perduto.

Qui di seguito potete vedere il momento della colazione insieme, un video che racchiude un momento di empatia condiviso tra specie diverse e che dimostra che l'amore è la migliore medicina al mondo.

Non è possibile visualizzare questo media terze parti senza prima aver prestato consenso all'uso dei cookie Clicca qui per vedere il video o l'elemento multimediale incorporato