Questa è la tenera storia di Dindim , un pinguino che ogni anno percorre 8mila chilometri per andare sulla stessa spiaggia di un villaggio del Brasile. Il motivo? Per tornare a salutare l'uomo che lo ha salvato, un pescatore di 71 anni, Joao Pereira de Souza , che nel 2011 trovò l'animale in fin di vita sporco di catrame.

L'uomo ripulì le piume del pinguino, lo nutrì, lo accudì con amore e dopo diversi mesi il pinguino tornò in forza. Se non fosse stato per lui sarebbe morto. L'uomo decise di chiamarlo Dindim e poi provò a rilasciarlo di nuovo in mare, libero di tornare a casa. Inizialmente però il pinguino non voleva abbandonare l'uomo e rimase con lui per altri 11 mesi. Poi, una mattina, Dindim sparì.


Credits to Wall Street Journal

Qualche giorno dopo, però, il pinguino tornò di nuovo in quella stessa spiaggia e dallo stesso uomo che gli aveva dato un'altra opportunità di vita. Una sorpresa meravigliosa per Joao. Da quel giorno, ogni anno, il pinguino affezionato continua sempre a tornare e a visitare il suo salvatore , percorrendo migliaia di chilometri in mare. La bestiolina passa così 8 mesi all'anno con lui e gli altri 4 vicino alle coste dell'Argentina e del Cile.

“Amo questo pinguino come fosse mio figlio e penso che sia la stessa cosa per lui”, ha affermato il pescatore. “Non si lascia toccare da nessun altro. Lo lavo, lo prendo sulle ginocchia e gli dò da mangiare”.


Credits to Wall Street Journal

Una storia di amicizia che sembra quasi incredibile, una storia che ci ricorda come la gratitudine non abbia confini e come la riconoscenza degli animali verso gli umani sia infinita.