- Se apri la tua mano, ci metto la mia, papà
- Certo, la apro. Dobbiamo fare un gioco?
- Sì e vinco io.
- Ne sei più che sicuro?
- Più che sicuro, sicurissimo!- Che gioco sarebbe?- Dobbiamo giocare a chi non lascia la mano all’altro e vinco io, sicurissimo!- Figlio mio, mi spiace dirti che prima o poi ti farai grande e me la lascerai- Ma la troverò sempre qui, pronta ad aprirsi, anche quando sarò grande, papà?- Sempre, figlio. Sempre.
Elisa Irene Anastasi