L'artista lituana Agne Kišonaite è sempre rimasta colpita dal modo in cui i colori accesi e lucenti si distribuiscono all'interno delle piccole boccette di smalto, tanto che con estrema pazienza ha pensato di raccoglierne oltre 5.000 e utilizzarle dopo averle categorizzate in 21 tonalità, come insolita tavolozza per la creazione di questo insolito mosaico, che ne conta in totale 1.069.

Non solo pazienza ma anche altissima meticolosità nella scelta delle sfumature giuste da incollare una accanto all'altra per rendere l'effetto finale del mosaico di 'vetro soffiato', un capolavoro di creatività e fantasia.

La cosa più difficile, dichiara l'artista, è stato svuotarle una ad una: la consistenza è appiccicosa e le esalazioni degli smalti sono tossiche, per questo ha usato una mascherina protettiva. Prima di incollare le boccettine ha realizzato un disegno su carta, ingrandendolo per rendersi conto di come disporle, considerando anche che la forma di ognuna è diversa.

Ma l'artista non è nuova alla creazione di opere d'arte con materiale di recupero, in passato infatti ha realizzato sculture e collage utilizzando astucci di rossetto, per attirare l'attenzione sul problema del riciclo: ricordiamo infatti che i prodotti cosmetici spesso non sono riciclabili.






Foto credit Agne Kišonaite