Il mondo è bello perché è vario, recita un antico proverbio, ma quando si tratta di mangiare,  credo che ognuno di noi cerchi di soddisfare al meglio i propri gusti e non solo quelli relativi al palato. Ovviamente non stiamo parlando del pasto fugace consumato durante la pausa pranzo, dove ahimè siamo costretti ad accontentarci di un fast food o di una tavola calda, qui si parla di ristoranti "stellati" che hanno puntato non solo sulla qualità ma soprattutto sulla stravaganza degli arredi, delle portate e del personale. Molto particolari, non c'è che dire... su alcuni di questi ho qualche perplessità e non ci mangerei neanche sotto tortura, resta comunque il fatto che sarebbe bellissimo almeno vederli. Qualcuno ha avuto qualche esperienza in merito? Fateci sapere... siamo curiosi

Ristorante "Fortezza Medicea", Volterra Tra Pisa e Firenze, a Volterra, si erge un maestoso edificio, la Fortezza Medicea, costruita da Lorenzo il Grande nel 1500. Dall'aspetto che ricorda un castello, questa costruzione fu utilizzata per più di 500 anni come luogo di punizione fino a diventare, ancora oggi in Italia, uno dei carceri di massima sicurezza. Ora fa da sfondo anche ad un ristorante, aperto al suo interno,  frutto di uno straordinario esperimento sociale:  tutto il personale infatti è stato reclutato tra i detenuti che stanno scontando lì la loro pena. L'idea di cenare in una prigione non è certamente esaltante, ma sembrerebbe a parer di molti, un'esperienza indimenticabile. Prima di entrare i clienti passano sotto il metal detector, spengono i cellulari e una volta a tavola mangiano le succulenti portate con posate in pvc. Un somelier versa il vino nei bicchieri consigliando ai commensali quelli più appropriati, sotto lo sguardo attento della polizia penitenziaria.