Su Facebook purtroppo spesso si leggono frasi offensive e si vedono immagini di violenza. per fortuna non è sempre così, e circolano anche video come questo...

Questo breve ma toccante filmato è stato postato sul social network Facebook da un papà orgoglioso, che infatti ha commentato in questo modo subito sotto

My baby girl Ella learned an important lesson today - Help those less fortunate than you!! So proud of my girl

Ovvero: "Oggi la mia bambina, Ella, ha imparato una lezione importante - Aiutare quelli meno fortunati di noi! Sono così orgoglioso della mia ragazza!"

Eddie Scott è un papà diviso, come spesso accade al giorno d'oggi. Durante la giornata che gli è concessa per stare con la sua Ella, sempre troppo poco tempo rispetto a quello che vorrebbe, cerca di accontentarla in tutto e per tutto. Lo scorso 31 agosto l'aveva portata a mangiare in un ristorante.

L'adorabile Ella, una dolce bambina con i capelli pieni di boccoli, guardava la sua bella bistecca con patate già pregustandone il sapore in bocca, quando... quando i suoi occhi sono caduti fuori, in strada, oltre il vetro del caldo e confortevole ristorante in cui si trovava con il suo papà.

Là fuori, tutto imbacuccato in pesanti giacche lise dal tempo e dall'uso, sedeva un uomo curvo su se stesso. Stava su una panchina e si vedeva che aveva fame, e che un piatto con bistecca e patate come quello di Ella se lo sognava la notte, quando lo stomaco gli faceva male per i crampi.

Loading...

Ella ha guardato il suo papà e gli ha chiesto, con una semplicità disarmante "Papà, posso dare la mia bistecca a lui?". Almeno, questo è quello che immaginiamo, perchè il video inizia una frazione di secondo dopo.

Eddie deve averci pensato un po' su. Si sarà chiesto cosa succede a noi esseri umani quando cresciamo, quando diventiamo aridi e indifferenti alle sofferenze del prossimo. Nella sua piccola dolce bambina lui ha ritrovato invece l'istinto primordiale di ognuno di noi, che consiste nel portare conforto e sollievo al nostro prossimo.

Forse un altro papà avrebbe detto di no a sua figlia, pensando che potesse essere pericoloso, o semplicemente sciocco sprecare una bella e costosa bistecca per un senzatetto qualunque. Eddie invece ha preferito dare una bella lezione di generosità a sua figlia.

Così ha preso il suo telefonino, per cogliere le reazioni della bimba e dell'uomo là fuori che non sapeva di essere diventato oggetto di una così tenera attenzione. Quando ha detto ad Ella che sì, poteva portare la sua bistecca all'uomo là fuori, lei lì per lì non ci credeva. "Posso davvero?" "Ma certo, vai!"

Così la bimba ha preso il suo piatto, il coltello e la forchetta, ed è uscita dal locale. Eddie intanto la riprendeva attraverso il vetro della finestra. L'uomo sulla panchina l'ha guardata avvicinarsi, un po' sospettoso, e quando lei gli ha porto il suo piatto ha dapprima tentennato, poi lo ha preso.

Si è messo subito a mangiare, mentre Ella tornava dentro dal suo orgogliosissimo papà. Il senzatetto ha alzato lo sguardo per osservare quella bambina, ancora incredulo, poi si è chinato sul piatto mangiando di gusto. Ella ha continuato ad osservarlo, soddisfatta e un po' imbarazzata dai molti complimenti del suo papà.

Un uomo, abituato ad essere ignorato dalla gente, e forse spesso anche ad essere insultato, quel giorno ha ricevuto più che una bistecca e delle patate. Ha ricevuto un po' di quel calore umano che ci è necessario per sopravvivere più del cibo stesso. 

La storia di Ella ci ricorda che a volte dovremmo smettere di pensare tropo, seguendo solo gli istinti del cuore: il mondo forse potrebbe diventare un luogo più piacevole.


Ecco il video: