A guardarlo ora Kirill sembra non aver mai trascorso 4 anni dentro un orfanotrofio, senza una famiglia che lo amasse e da amare, in attesa che un giorno non troppo lontano qualcuno varcasse quella porta e lo portasse via.

Alla nascita è stato abbandonato dai genitori naturali perché non aveva la mano destra e questa disabilità in Kazakistan, il Paese in cui è nato, non viene accettata.

Non è stato facile per lui mantenere viva la speranza di sentirsi accettato e amato come qualsiasi bambino, ma dopo 4 anni finalmente una coppia canadese, Doug e Lesley Facey erano arrivati fin lì per portarlo con loro e fargli vivere una vita felice.


Loro desideravano da anni adottare un bambino, e quando hanno incontrato gli occhi di Kirill sapevano che era proprio lui il bambino che avevano sempre voluto, nonostante la sua disabilità che lo rendeva un bambino speciale.


credits

Gli assistenti sociali hanno cercato di indurli a riflettere: non sarebbe stato facile prendersi cura di lui. Ma i coniugi non si dissuasero e portarono Kirill con loro, in Canada.

Giunti in areoporto, dopo un lungo viaggio, il piccolo Kirill non immaginava minimamente che ad attenderlo sorridente vi avrebbe trovato il nonno. Durante i saluti, prima di abbracciarlo l'uomo gli tende la sua mano, e magicamente il piccolo non si sente più solo, né 'diverso': il suo nonno adottivo aveva la sua stessa disabilità, ma era sorridente e felice!


credits

Per Kirill iniziava una nuova vita, circondato dall'amore e dalle attenzioni di una famiglia che non lo avrebbe mai più abbandonato. Molto presto il triste ricordo di quegli anni trascorsi ad aspettare il miracolo, hanno lasciato il posto ad una infanzia serena.


credits

Grazie all'aiuto di questa bellissima coppia ora Kirill ha finalmente una famiglia!

Loading...