Molte persone, nel mondo, sono convinte di conoscere con certezza la propria origine e la propria discendenza. Alcuni pensano di essere migliori di altri proprio perchè la loro origine è per così dire "pura". Diventa quindi facile pensare di poter essere migliori, o più intelligenti o più forti solo perchè si appartiene ad un gruppo rispetto ad un altro.


Senza andare a scomodare grandi suddivisioni come bianchi e neri, gay ed etero, uomini e donne, molto spesso si affibiano nomignoli o frasi canzonatorie alle persone che abitano nel paese vicino o nella regione vicina. Chi non ha mai sentito dire "piemontese falso e cortese", o "essere tirchi come un ligure" e così via? 


Tutto ciò nasce dal fatto che ci si sente fortemente appartenenti al proprio luogo di nascita, inteso come il più bel posto in cui vivere e come un rifugio in cui sentirsi sicuri e protetti. 


   Cosa succederebbe però se ci dicessero che in realtà quello che tutti vedono e di cui noi siamo fermamente convinti, perchè siamo biondi con gli occhi azzurri, o rossi con gli occhi verdi oppure scuri con la carnagione olivastra, fosse solo una "facciata" e le nostre orgini fossero ben più distanti e più variegate di quanto riuscissimo a immaginare? Scopriremmo di non essere italiani. inglesi, americani o asiatici, ma semplicemente di essere cittadini del mondo. Pensandola così sarebbe molto più difficile avere pregiudizi nei confronti deli "altri"!


In questo video viene chiesto ad un gruppo di persone se conoscessero la loro origine e se avessero dei pregiudizi nei confronti di altre etnie.Dopodichè viene proposto loro di effettuare un test del DNA per avvalorare le loro teorie. La scoperta dei risultati, per tutti quanti, è stata  a dir poco shoccante!  

Loading...