Sempre più spesso – negli ultimi tempi – mi capita di constatare negli adulti che mi circondano, un’ eccessiva apprensione per il rendimento scolastico dei propri figli.

Per approfondire cosa intendo si legga l’articolo qui riportato “Recenti studi dimostrano che le madri assillanti hanno più probabilità di crescere figlie di successo”  e in calce allo stesso le mie riflessioni critiche.

È vero, noi adulti abbiamo “imparato la lezione” a nostre spese, e ci preoccupiamo quindi di trasmettere loro il “senso del dovere” che potrà renderli persone di successo.

Ma siamo sicuri che ciò basterà a renderli felici e realizzati più di noi? Ad evitare loro “di fare la nostra fine”?

Pepe School Land 

Oppure, è proprio quando si “impara la lezione” che si diventa duri e privi di gioie e speranze – che sono il motore della vita e infondo anche della stessa produttività – che si fallisce?

Pepe School Land 

Gli adulti di questo video sono “i grigi” i bambini amano i colori, ma presto apprendono ad essere “grigi” anch’essi.

Pepe School Land 

Qual’è la cosa allarmante che deve far riflettere ogni genitore? Che l’adulto “grigio” vive momenti di spensieratezza e felicità in famiglia solo finché il bambino resta “colorato”.
Quando il bambino si spegne, adempiendo esclusivamente al “senso del dovere” che gli trasmettiamo, e inizia a credere – come non gli insegnamo altrimenti – che la felicità sia legata esclusivamente al “far soldi”, mettendosi “in riga” e lasciando da parte ogni “infantile euforia”, allora l’adulto, che dovrebbe essere contento per la diligenza e il carattere che si sta formando nel figlio, invece sente mancarsi la terra sotto i piedi, quella speranza che il figlio possa continuar sempre a vivere con gioia, che non faccia la sua fine.

Quando vediamo i nostri figli tristi, è  come se “la vita” ci mandasse un segnale, un messaggio, è come quando il “corpo ti dice basta”.

Loading...

 Ma noi questo messaggio lo sappiamo ascoltare, o non abbiamo più tempo nemmeno per riflettere? E se è così, a causa di cosa?

Pepe School Land 


Riflettete gente, vi prego, riflettete prima di dire che “i professori devono farli lavorar sodo”, frase che sempre più spesso sento in giro, genitori che si fanno aguzzini e controllori di un sistema educativo che – diciamocelo pure dato che di recente si è sdoganato anche sui media mainstream che laureati non sanno scrivere: Se i giovani non sanno l'italiano sono i maestri che devono cambiare metodo (c'è una laurea apposta) – fa acqua da tutte le parti.

Abbiate il coraggio di capire che il mondo sta cambiando ancora, d'altronde sarebbe stato troppo facile aver capito tutto e trasmetterlo ai nostri figli, se funzionasse così non credete che i vostri genitori avrebbero fatto lo stesso e ora saremmo tutti miliardari e felici? 

Non funziona così. 

Bisogna avere il coraggio di ammettere i propri errori, e gli errori del sistema in cui viviamo.

E l’unica speranza che abbiamo diffondere amore. 
Se vostro figlio vuole fare l’artistico, non fategli fare lo scientifico solo perché “pensate” possa offrire più opportunità professionali. 

Lasciatelo seguire le sue attitudini, che lo rendono unico e di valore nella società. 

Fidatevi delle sue potenzialità e lo renderete una persona di “successo” molto più che forzandolo.

D’altronde una volta, quando si apprendevano liberamente i “mestieri” e non “nozioni obbligatorie”, ognuno seguiva la sua strada, e qualcosa tirava su, Leonardo Da Vinci nacque in quel periodo ad esempio.
Paradossalmente  invece, oggi tantissimi laureati  devono, una volta finiti gli studi, ricominciare da zero e lavorare in settori diametralmente opposti o rispetto a ciò che hanno studiato, o peggio, accettare lavori degradanti e per nulla collegati alla necessità di una laurea.

Dobbiamo vivere il dovere non con “diligenza”, non con ansia, ma con grazia”. Gioiosa e modesta, lo insegna anche il Vangelo.

Il video insegna questo ed altro, e fa piangere i cuori più sensibili.

Vi prego di vederlo e farlo vedere ai vostri figli, chiedendogli scusa per tutte le volte che avete messo un freno alle loro passioni.

YouTube / Pepe School Land -