Succede a tutti di svegliarsi una mattina ed avvertire che quella che si appresta ad iniziare è una "tipica giornata NO". Ma se siamo arrabbiati, irritati, delusi, pieni di risentimento è come se avessimo un cartello sulla testa che indica "vibrazioni negative". Infatti è dimostrato che il linguaggio del corpo trasmette più informazioni della parola e di conseguenza chi incontreremo nella giornata riuscirà a capire se il sorriso che gli  porgiamo è di gioia o meno.

Sul web circola spesso una citazione che dice "ogni minuto che passi arrabbiato perdi 60 secondi di felicità", sì perché ridere e sorridere significa attivare tutte le emozioni positive che rappresentano la chiave per dare il meglio di noi stessi nelle diverse situazioni. L'allegria, ci rende ottimisti, positivi e aiuta a migliorare l'umore e a farci trovare la forza di  affrontare, sopportare anche le cose che non vanno.. Inoltre  consente di mettere in connessione “emotiva” le persone tra di loro, di unirle e di stabilire un clima di positività e di armonia.

Questo, ovviamente, non significa che dobbiamo negare i nostri problemi, ma semplicemente quando siamo tristi proviamo a ricordare una situazione che ci ha reso felice, così sforzandoci di creare pensieri positivi il cattivo umore potrà dissolversi completamente. Solo in questo modo il nostro sorriso farà bene a noi stessi, ma potrà rappresentare il raggio di sole che inconsapevolmente illumina le giornate di chi incrocia il nostro destino. Contagiamo il buonumore.. e qualche volta proviamo a ridere sul latte versato!!!!