Era un giorno come tanti, o almeno, così doveva essere...

Persone che raggiungono il proprio posto di lavoro, persone che erano lì per caso, persone che semplicemente erano nei dintorni, che vivevano la loro giornata...ma, in pochissimo tempo, tutto è finito.

Il terrore e il panico presero il posto della spensieratezza di una giornata come tante altre, di una giornata che si è trasformata in inferno...

Quella mattina dell' 11 settembre 2001, mogli, madri, sorelle, fratelli, figli, zii, nonni e amici, persero la vita nel terrore più impensabile e atroce che possa esserci. Così, solo perché la loro sorte era stata decisa da chi credeva e crede di avere il diritto di potere assoluto.

Diciannove affiliati dell'organizzazione terroristica di al-Qa ida dirottarono quattro voli civili. Fecero intenzionalmente schiantare due degli aerei sulle TORRI NORD E SUD del World Trade Center di New York, causando il crollo di entrambi. Il terzo aereo, invece, venne dirottato contro il PENTAGONO. Il quarto, diretto contro la CASA BIANCA, si schiantò in un campo della PENNSYLVANIA, grazie al coraggioso tentativo dei passeggeri che cercarono fino all'ultimo, in ogni modo possibile, di riprendere il controllo dell'aereo.

Sapevano perfettamente che erano destinati a morte certa, ma questo non impedì loro di correre in soccorso al proprio paese. Sono semplicemente degli EROI e così andranno ricordati per sempre...

Nell'attacco alle torri gemelle morirono 2.752 PERSONE, tra cui 343 VIGILI DEL FUOCO e 60 POLIZIOTTI. La maggior parte delle vittime erano CIVILI.

Questi terribili attacchi ebbero gravi conseguenze a livello mondiale.

Gli Stati Uniti risposero dichiarando la guerra al terrorismo attaccando l'Afghanistan e accusando i Talebani di aver ospitato i terroristi.

Molti stati rafforzarono la loro legislazione anti-terroristica , incrementando i poteri di polizia.

Le borse rimasero chiuse per una settimana, subendo enormi perdite una volta riaperte.

I danni al PENTAGONO furono risolti un anno dopo e sul luogo vi è ancora eretto un piccolo monumento commemorativo.

Il progetto di ricostruzione delle TORRI era stato, invece, molto più difficile a seguito di controversie sorte riguardo a possibili ritardi nel completamento.

Per non dimenticare: noi LE TORRI le ricordiamo così, come nella foto sopra e ogni persona che quel maledetto giorno perse la vita rimarrà per sempre nei nostri cuori. Ogni persona che è sopravvissuta o che lì perse un proprio caro avrà sempre un posto speciale in ognuno di noi...