Brutte notizie in arrivo per i fumatori: il Ministero della Salute sta lavorando ad un decreto che - se approvato - adotterà provvedimenti ancora più aspri nei confronti di chi fuma. Il decreto prevede - infatti - una serie di divieti.

Innanzitutto, il divieto di fumare in macchina: tale abitudine può infatti incidere negativamente sull'attenzione alla guida. Il fumo di sigaretta all'interno della vettura, inoltre, potrebbe abbassare la reattività del conducente e aumentare il rischio di incidenti.

Uno degli scopi principali che il decreto vuole raggiungere è quello di abbassare il numero di fumatori giovani e giovanissimi: sarà proibita la vendita di sigarette ai minori di 18 anni (pena la revoca della licenza) e sarà vietato il commercio dei pacchetti da 10, usati -maggiormente- proprio dai giovani. Ai minori sarà inoltre vietata la vendita delle sigarette elettroniche.

Per ridurre l'incidenza del fumo passivo sarà inoltre vietato fumare negli ambienti esterni degli ospedali.

Il decreto -in attesa di approvazione- procede di pari passo con la nuova campagna antifumo del Governo che vede come protagonista Nino Frassica.

Sono provvedimenti duri, che cercano di sensibilizzare su un argomento molto serio: quello della salute. L'Istituto Superiore di Sanità stima infatti che -ogni anno- le vittime del fumo sono circa 3.5 milioni (fonte: http://www.iss.it), mentre l'OMS afferma che il fumo è "la prima causa di morte facilmente evitabile".