Quando si decide di far entrare nella propria vita un cane bisogna tener presente che l’impegno che si assume è cosa seria: non basta essere un amante degli animali, bisognerà prendersi cura di un essere vivente finché campa. 

La decisione va ponderata quindi e non presa d’impulso.

Uno degli step da valutare è la scelta della razza e quindi della taglia del cane che si vorrà adottare. C’è però chi omette questo passaggio per ragioni nobili: decide di adottare un cane di una razza qualsiasi, magari donandogli una casa.

Bisogna però sempre un minimo informarsi sulle caratteristiche del cane che si va ad adottare, onde evitare “spiacevoli” sorprese come ì accaduto a questa coppia.

Robert e Sue Markham non avevano di certo in mente di adottare un cane di taglia gigante quando Sue si recò a far visita a un rifugio animali per l’adozione

Appena vide un batuffolino nero e bianco se ne innamorò: era Yogi, un trovatello che si presupponeva fosse un cucciolo di Jack Russell, un cane di taglia di certo non eccessiva

www.amoreanimale.it share

Il cane entrò subito nelle grazie anche di Robert, il marito: portò felicità a casa e tanto affetto.

Peccato che di settimana in settimana il piccolo cresceva e cresceva, mangiava sempre di più sino ad un consumo di 50$ a settimana

Loading...
www.amoreanimale.it share

Robert e Sue scoprirono così di non aver adottato un jack russel o un piccolo terrier, bensì un danese e non della taglia classica ma di una taglia più grande del normale! Né Sue né Robert si aspettavano che il loro piccolo dolce cucciolo sarebbe diventato così grande!

Ma anche se Robert, inizialmente, aveva detto molto esplicitamente alla moglie di non voler un grosso cane, si è innamorato dal primo momento del gigante Yogi.

www.amoreanimale.it share

Oggi Yogi ha 9 anni ed è così grande che la sua famiglia deve usare una coperta da cavallo per tenerlo al caldo, quando fuori fa freddo.

Anche se non è esattamente il cucciolo che la coppia si aspettava, l’amore di Yogi è la cosa più bella che abbiano mai ricevuto. Per loro è come un figlio.

YouTube / Caters TV

Fonte: postvirale.it