Sono molte, al giorno d'oggi, le tipologie di terapie in grado di aiutare le persone afflitte da stress, depressione ed altre problematiche più o meno rilevanti: si va dall'ecoterapia che prevede il contatto con la natura, alla pet therapy che promuove il contatto con gli animali e alla book therapy (o biblioterapia) che prevede l'ausilio dei libri. 

Proprio di quest'ultima vogliamo parlarvi oggi.

Cos'è la book therapy?

Essa nasce a seguito di alcuni studi effettuati da Neil Frude, uno psichiatra gallese, ed è attualmente riconosciuta come una vera e propria terapia dal servizio sanitario inglese.

Questo, però, non significa che si guarisce semplicemente leggendo un libro, bensì che la lettura può diventare un aiuto importante nel percorso verso la guarigione di una persona, ovviamente si deve valutare ogni situazione a sé.

A seguito di alcuni studi sulla lettura per grandi e piccoli, è risultato che questa attività offre molti benefici per la salute dell'uomo ed, infatti, sono sempre di più i paesi che stanno iniziando ad inserire la lettura nel trattamento di alcune patologie.

Perché curarsi con i libri? Ecco 10 motivi fondamentali:

1

Allunga la vita

Volete vivere più a lungo? Allora leggete tanti libri! Secondo uno studio presso la Yale University, leggere con costanza aiuta ad allungare la vita: chi legge, indipendentemente da età o sesso, vive mediamente 2 anni in più rispetto a chi non pratica questa attività. Per vivere più a lungo, secondo questa ricerca, è necessaria anche solomezz’ora di lettura al giorno.

Loading...

2

 Combatte la depressione

Alcuni ricercatori scozzesi hanno preso un campione di 200 pazienti affetti depressione: una metà ha seguito una terapia farmacologica accompagnata da psicoterapia, l’altra metà invece ha inglobato alla terapia farmacologica la lettura di specifici libri con lo scopo di aumentare l’autostima e le sensazioni positive. Dopo 4 mesi i pazienti del secondo gruppo mostravano livelli di depressione ridotti e disturbi meno invasivi.

3

 Aiuta a gestire l’insonnia

Chi soffre di insonnia sa bene quanto è importante spegnere televisioni, computer o tablet e stare lontani dagli schermi già diverse ore prima di andare a dormire. Accompagnarsi ad un buon libro, invece, potrebbe essere un sistema molto più efficace per addormentarsi serenamente e senza problemi.

4

Ha effetti rilassanti

Al giorno d'oggi, tutti abbiamo delle fonti di stress, ma leggere un buon libro può aiutare ad alleviare la tensione e favorire il rilassamento.Alcuni ricercatori dell’Università del Sussex hanno dimostrato che leggere può abbassare i livelli di stress fino al 68%, indipendentemente dall'argomento affrontato durante la lettura. Ciò è possibile nel momento in cui il lettore si immedesima, in un altro mondo, allontanandosi dalla realtà e, di conseguenza, dalle proprie preoccupazioni. 

5

 Allontana l’ansia

Leggere è un sistema semplice ed efficace anche per prevenire l'ansia ed alleviarne i disturbi. I risultati migliori nell'utilizzo della lettura come terapia si ottengono, infatti, proprio nelle persone con disturbi di tipo psicologico. Tant'è che in Inghilterra vengono consigliati i libri come cura per l’ansia e molti altri disturbi.

6

 Dona benefici agli anziani

Leggere fa bene ad ogni età. Infatti, uno studio dellUniversità di Perugia su un gruppo di anziani ha dimostrato che leggere rallenta l’avanzare di patologie come la demenza senile e mantieneattive le funzioni cognitive e l'attività cerebrale. Sembrerebbe, inoltre, che i pazienti riescano addirittura a recuperare alcune delle funzioni perse in precedenza.

7

 Allontana l’Alzheimer

Leggere rallenta l’insorgere di malattie degenerative cerebrali come l’Alzheimer. Una ricerca pubblicata sulla rivista Neurology, difatti, ha constatatoche mantenere la mente attiva leggendo e scrivendo favorisce la sanità della mente: le persone che impegnano il proprio cervello con queste attività avranno un declino delle proprie facoltà mentali molto più lento rispetto a chi non le pratica.

8

 Aiuta i pazienti in rianimazione

La book therapy viene spesso impiegata in rianimazione come nel caso dell’Ospedale San Giovanni Bosco di Torino presso il quale i volontari leggono ad alta voce alcuni testi scelti appositamente per i pazienti del reparto di rianimazione. In questo modo si vuole incoraggiare la loro ripresa perché è noto ormaiche la lettura può agire positivamente sull’umore.

9

 Facilita la riabilitazione delle donne affette da patologie

AllUniversità svedese di Göteborg è stata condotta una ricerca su un gruppo di donne affette da varie patologie che diminuivano la loro capacità lavorativa e hanno dimostrando che la lettura di romanzi le aiutava a stare meglio ed a fare notevoli progressi durante il percorso riabilitativo.

10

 Integra le terapie di gruppo

La lettura può aiutare anche ad affrontare nel modo migliore le terapie di gruppo che hanno lo scopo di risolvere i problemi, condividendo con altri le proprie problematiche personali. Uno studio, infatti, rivela che la lettura, unita alla terapia di gruppo, aiuta le persone ad aprirsi nel modo corretto con gli altri partecipanti alla terapia, facilitando la comunicazione.