Ci sono scienze antiche che noi contemporanei tendiamo a liquidare come sciocchezze, dicerie, cose che non hanno più valore o importanza nel mondo contemporaneo. Ma più spesso ciò che gli antichi credevano e dicevano ha sempre valore, ancora oggi; anzi, oggi lo ha ancora più di un tempo, proprio perché ci riporta una saggezza dimenticata.

Ad esempio, in moltissime culture diverse era diffusa la pratica detta “chirologia”. Il termine è greco e vuol dire “lettura della mano”. Se osservi il palmo della tua mano, noterai come esso sia attraversato da una moltitudine di linee. Saperle riconoscere ed interpretare racconta molto di noi.

No, leggere la mano non vuol dire “predire il futuro”; ma, verosimilmente, svelando i lati salienti del nostro carattere, ci aiuta a prevedere il modo in cui ci comporteremo davanti a certe evenienze della vita.

L’arte della lettura della mano è molto complessa e non si può improvvisare: noi oggi vogliamo solo raccontarti di una linea specifica che tutti noi possediamo, ed è la cosiddetta “Linea del Cuore”.

QUAL E’ LA LINEA DEL CUORE

La linea del cuore è quella che puoi osservare tra il dito indice e quello medio; descrive una curva e poi termina sul lato opposto della mano. Per leggere la linea del cuore devi considerare la cosiddetta “mano attiva”, vale a dire quella dominante per te (destra o sinistra a seconda se sei destrorso o mancino).