L'universo delle pietre preziose è così vasto che è impossibile elencare in un solo articolo tutti questi piccoli miracoli della natura senza perdersi nei loro innumerevoli significati simbolici. Solo a guardarle, riusciamo a cogliere la bellezza intrinseca di queste gemme, ma conoscere qualche notizia sul loro significato simbolico ci aiuterà ad apprezzare maggiormente il loro prezioso valore.

Ecco qui di seguito la storia del significato simbolico di 5 pietre preziose:

RUBINO

il suo nome deriva dal latino "rubeus", che vuol dire appunto "rosso" come il suo colore che però esposto al sole diventa del colore del carbone ardente. E' una pietra sacra agli antichi indiani che credevano che internamente avesse un fuoco ardente capace di garantire lunga vita. Per la sua tonalità calda viene identificata come "la pietra del sole" che dona energia e vitalità. Ma il suo colore rimanda anche alla passione, all'amore che arde. E' considerato un amuleto portafortuna in campo commerciale e negli affari, ma anche emblema della felicità ed in grado di riconciliare dalle liti.

ACQUAMARINA

Significa "Acqua del mare", deriva dal latino "aqua" (acqua) e "marinus" (appartenente al mare). E' definita la "pietra dei marinai e dei viaggiatori" ed il suo colore è tra verde e ciano. Secondo una leggenda questa pietra avrebbe calmato le ire del dio del mare Poseidone (Nettuno per i Romani). Infatti era usanza che i marinai lanciassero queste pietre preziose nel mare durante la navigazione per favorirsi il dio del mare al fine di  evitare tempeste e nubifragi. Questa pietra è associata al coraggio e alla liberazione da ansia e paura.

ZAFFIRO BLU

Il nome deriva dal greco "sappheiros" che vuol dire azzurro. E' definita "la pietra della saggezza, della regalità e del favore divino". Fu scelta da Carlo magno per il suo ciondolo d'oro. E' ritenuto un vero talismano contro le disgrazie, usato per proteggere chi lo indossa. Il suo colore, rimanda al colore del mantello della Madonna, dunque è associato alla pace e alla spiritualità. Per questo assume un significato di purezza e fedeltà e spesso è una pietra che viene scelta per gli anelli di fidanzamento. Dona pace e e serenità a chi la indossa.

SMERALDO

Il nome deriva dal greco "smagros" che significa appunto "pietra verde". E' definita "la pietra di chi ama l'arte" perché fonte di ispirazione di molti artisti, musicisti e poeti. Questa pietra era molto apprezzata dagli egiziani perché il suo colore verde era simbolo di rinascita, di positività, infatti Cleopatra, ultima regina d'Egitto era famosa per i suoi smeraldi. Per gli egiziani non erano semplici pietre preziose, ma dei veri simboli patriottici di orgoglio nazionale. La tradizione vuole che i cristalli di smeraldo naturale siano in grado di stimolare azioni e risultati positivi, fornendo la forza per superare i problemi della vita. Esso infatti è ritenuto un talismano  in grado di proteggere da incantesimi e sortilegi.. capace di contrastare ogni negatività.

AMETISTA

Il suo nome deriva dal greco "Amethystus" che vuol dire "non ubriaco". Secondo una leggenda Ametista era una ninfa dei boschi di cui il dio del vino, Bacco, si innamorò. Ella per sfuggire a questo corteggiamento non gradito si rivolse a Diana che la trasformò in un cristallo. Ma Bacco adirato di ciò le rovesciò addosso la sua coppa di vino e da qui nacque il suo colore violetto. E' definita "la pietra dellamenteperché favorisce la concentrazione e placa i pensieri confusi, ma ha anche il ruolo di "pietra della sobrietà, della purificazione" legato alla leggenda che l'ha resa famosa nei secoli.