Avete mai fatto caso ai film degli anni ‘80? Spesso, per dare più atmosfera, il regista richiedeva tombini da cui fuoriusciva molto fumo. Questo avvenimento, però, non è solo un elemento scenico, bensì, pura realtà… 

Ufunk

Dove? Passeggiando per le strade di New York la nostra attenzione verrà sicuramente catturata da questo fenomeno che ha una spiegazione molto semplice: il fumo che vediamo è creato dal riscaldamento, dalla metropolitana e dai tubi dell’acqua. Fortunatamente,  questi fumi non sono nocivi, ma certamente molto antiestetici. 

Ufunk

Come risolvere il problema? Ci ha pensato Mark Reingelman , un artista di origini tedesche, che ha pensato di coprire questi tombini fumanti con delle casette di legno la cui estremità termina con un comignolo da cui fuoriesce il famoso fumo. 

Ufunk

Qual è l’origine di questa idea? L’artista ha pensato di ispirarsi agli chalet di montagna e di portare un tocco di natura in città e cosa c’è di meglio di una metropoli come New York. 

Ufunk

Ad ogni incrocio, anziché trovare dei tombini fumanti, troverete delle bellissime casette bianche con un comignolo fumante… un po’ come nelle favole che ci raccontavano da bambini. 

Ufunk

E come poteva chiamarsi questo bel progetto? Ovviamente Smökers

Ufunk

Avete visto come, con un po’ di fantasia, si può abbellire un luogo già splendido come New York e migliorare una situazione non proprio piacevole?