Ognuno di noi potrà acquistare il farmaco di cui necessita senza bisogno di presentare al farmacista la ricetta medica. In arrivo infatti la " ricetta elettronica ". Attraverso un computer, medico e farmacista saranno in comunicazione e sarà necessario solamente un numero identificativo, l' NRE (Numero Ricetta Elettronica).

Una rivoluzione che non sarà di certo immediata, dato che dovrà prima essere elaborato un software che sia in grado di calcolare i vari ticket regionali, ma che darà una svolta epocale al nostro sistema sanitario. Infatti, per ottenere il farmaco prescritto, basterà un codice, e quindi il medicinale potrà essere acquistato anche al di fuori della propria regione di residenza, in qualsiasi farmacia convenzionata con il Servizio Sanitario Nazionale. Novità importantissima soprattutto per chi si trova in vacanza o magari per gli universitari fuori sede .

Con il nuovo anno si è passati dalle prescrizioni cartacee a quelle dematerializzate, ma affinché si passi al sistema definitivo "ci vogliono dei tempi tecnici, presumibilmente qualche mese" , spiega Daniele D'Angelo .

Come funziona?

I medici riceveranno dei numeri dalle ASL . Al numero NRE sarà associato il codice fiscale dell'assistito, così che il medico non dovrà far altro che autenticarsi sulla piattaforma per PC (che poi sarà estesa anche a smartphone e tablet attraverso una applicazione) ed eseguire la prescrizione online.

L'unica cosa cartacea che rimarrà sarà un promemoria che il medico stamperà e consegnerà al suo assistito, affinché gli sia garantita la prestazione anche in caso di problemi di connessione o di altri inconvenienti "informatici".

Il farmacista si connetterà al server, inserirà codice fiscale ed NRE, ritroverà la ricetta online e potrà consegnare il farmaco all'assistito, che a questo punto dovrà solo pagarlo, se necessario. La farmacia dovrà inserire sulla piattaforma i dati ed i codici a barre presenti su ogni confezione di medicinale. 

Per visite specialistiche ed analisi di laboratorio il meccanismo sarà lo stesso.

Non resta che attendere che la novità sia definitivamente operativa.

Loading...