Qualcuno di voi forse ricorderà il suo volto: lui è Alain Robert, all’anagrafe Robert Alain Philippe, ed è un signore francese che ha fatto parlare di sé per ciò che fa. Eh sì, Alain è infatti un arrampicatore e proprio per questo i giornali lo chiamano “Spider-man” oppure “The Uman Spider”. Voi direte: “Cosa c’è di strano nell’arrampicata?”… Semplice: quest’uomo si arrampica su edifici altissimi a mani nude solo con la sue scarpe da arrampicata!

Già da bambino era spericolato: tra i primi ricordi spicca proprio quello di quando aveva perso le chiavi di casa e, anziché aspettare il ritorno di mamma e papà, il piccolo Alain decide di scalare 8 piani per rientrare a casa.

Ma, come potete immaginare, questa non è un’attività semplice e priva di difficoltà e Spider-man ne è la prova: nel 1982 è vittima di 2 gravi incidenti cadendo da un’altezza di circa 15 metri. Questi episodi, oltre a varie fratture, lo rendono epilettico e disabile al 60%. I medici erano contrari, ovviamente, a fargli riprendere le sue avventure, ma Alain non vuole ascoltare nessuno e torna alle sue scalate solo 6 mesi dopo gli infortuni. Questi sono solo alcuni degli incidenti che l’uomo subisce, purtroppo.

Ma c’è un’altra caratteristica che rende difficile  la sua attività: avere le autorizzazioni necessarie per iniziare le sue scalate, difatti, è molto complicato ottenerle dalla autorità. Proprio per questo motivo, Alain inizia ad arrampicarsi all’alba attirando poi la folla.

L’Uomo Ragno ha scalato molti edifici famosi come, ad esempio, la Torre Eiffel, il Cheung Kong Centre ad Hong Kong, il Jin Mao Building di Singapore con indosso l’abito dell’Uomo Ragno, la Federation Tower di Mosca ed il Burj Khalifa di Dubai che è l’edificio più alto del mondo. Un’altra apparizione curiosa è stata nel 2003 quando si reca a Londra per scalare  il Lloyd’s Building per la promozione del film di Spiderman!

L’Uomo Ragno ha partecipato anche al Guinness World Record 2015 come arrampicatore di più di 140 grattacieli. Ma all’alba dei 52 anni, l’estroso arrampicatore fa ancora parlare di sé per la sua ultima iniziativa: ha scalato la Cayan Tower di Dubai alta ben 307 metri e ci ha impiegato solo 70 minuti! Chissà quale sarà la sua prossima sfida? Noi non possiamo fare altro che fargli il nostro più grande in bocca al lupo!