Gwyneth Paltrow, super-pagata diva di Hollywood ha provato a vivere avendo a disposizione solo 29 dollari alla settimana. Lo scopo di questa iniziativa è stato quello di promuovere la NYC Food Bank di cui è sostenitrice, ma l’attrice ha, suo malgrado, dovuto gettare la spugna dopo solo 4 giorni. Eh sì perché la Paltrow, arrivata al quinto giorno di sacrifici non è più riuscita a mettere qualcosa insieme per mangiare. Questa sua voglia di toccare con mano come possa una madre americana, che vive sulla soglia della povertà, riuscire a dar qualcosa da mangiare ai propri figli avendo solo 29 dollari alla settimana, le ha fatto prendere coscienza del problema che affligge una larga fetta della società americana. Ha capito sulla sua pelle come sia difficile superare la sfida che si ripete ogni giorno, mese dopo mese, anno dopo anno, sfida alla quale però tante famiglie americane non possono purtroppo esimersi.

 

Gwyneth Paltrow ha inoltre voluto porre l’attenzione sull’iniquità degli stipendi che svantaggiano soprattutto le donne. Le sue testuali parole sono state: “Dopo aver tentato di completare la sfida (per cui se dovessi darmi un voto non arriverei alla sufficienza), mi sento ancora più adirata per il fatto che tutt’oggi non esistono stipendi equi. Molte madri che lavorano sodo devono fare i salti mortali per sopravvivere, devono nutrire le loro famiglie con un budget che va semplicemente ad arricchire chi produce cibo di scarsa qualità.” Si è inoltre scagliata contro l’industria alimentare americana che, a suo parere, andrebbe rivista rivalutando ed incentivando la vendita di prodotti bio. Ma la diva Oscar ha ribadito che se le donne avessero più denaro a disposizione avrebbero la possibilità di scegliere di acquistare cibi sani e di scegliere i supermercato dove servirsi.

 

Le parole della Paltrow sono state molto dure e sentite, probabilmente l’esperimento che ha voluto fare l’ha segnata profondamente. Ad alcuni potrà sembrare un pretesto pubblicitario per attirare l’attenzione su di lei, ma personalmente peso che Gwyneth Paltrow sia stata coraggiosa a volerci mettere la faccia, a cercare di mettersi nei panni di una persona comune americana e a capire davvero cosa vuol dire non riuscire ad arrivare alla fine del mese. E se grazie alla sua notorietà ed al risalto che conseguentemente ne viene dal suo gesto si muovesse qualcosa in favore dei più svantaggiati, sarebbe già un grosso passo avanti. Perciò un plauso alla diva hollywoodiana che ha portato alla ribalta un problema di così tanta rilevanza.