C'era il giallo

C'era il giallo

del sole a mezzogiorno.

C'era l'azzurro del cielo e del mare,

che insieme al giallo del sol

formava il verde del prato.

C'era il rosso del fuoco

che si univa al cielo nelle viole

e al sole fino al colore del tramonto:

C'era il nero della notte

che scuriva

il giallo, l'azzurro e il rosso

e scriveva tante parole

per raccontare novelle

anche alle stelle.

"IL ROSSO VA DAL GALLO" MONDADORI


Vi immaginate un mondo senza colori? Un po' come nei film di un tempo, che trovo ancora adesso davvero splendidi...Ma come sarebbe vivere per davvero una vita così? 

Sicuramente se fossimo nati senza i COLORI saremmo abituati ad una vita così, senza però sapere cosa ci perderemmo in realtà!

La mattina, quando ci svegliamo, apriamo le finestre e le persiane, sperando sempre che il cielo sia limpido e un bel sole caldo e luminoso accompagni la nostra giornata. Se piove e intorno a noi vediamo tutto cupo il nostro umore un pochino cambia. Ci sentiamo subito più fiacchi e svogliati.

Certo, ci sono momenti in cui una giornata uggiosa può farci stare bene, ma sempre se siamo liberi da impegni e ci aiuta così a oziare per bene tra le mura di casa nostra. In questo caso, però, sono i colori dell'ambiente che ci circonda a farci subito sentire meglio e il grigiore fuori lo dimentichiamo completamente..

Con questo ho voluto dire che i COLORI  sono sempre e comunque importanti.

Incuriosita ho fatto qualche ricerca e mi sono imbattuta in notizie davvero interessanti sulle diverse sensazioni che ogni colore può trasmetterci.

I COLORI provocano reazioni psicologiche in base alla loro intensità, non a caso vengono spesso utilizzati in molte maniere; attraverso il gioco, per i bambini, e anche in test psicologici.

La percezione del COLORE può essere oggettiva o soggettiva, dipende anche dal nostro stato d'animo in un particolare momento.

Un modo di dire molto comune quando non ci si sente particolarmente sereni è: "OGGI VEDO TUTTO GRIGIO". Succede un po' a tutti, ma non è propriamente un male anche perché, se ci riflettiamo attentamente, anche il GRIGIO (come il nero) è pur sempre un colore! Però non si riesce a considerarlo come tale...

Ma vediamo di specificare in maniera più approfondita il significato dei colori più importanti e che caratterizzano ogni aspetto della nostra vita di tutti i giorni.

IL GIALLO: è il colore del sole e quindi del giorno che inizia. Sprigiona VITALITA'; è un colore in movimento e che ci fa vivere proiettati verso il futuro. Chi di solito ama il GIALLO insegue nuove speranze, nuove sperimentazioni e cambiamenti. 

L'ARANCIONE: è il colore della socializzazione e dell'affermazione. Non a caso viene molto usato nei centri di ritrovo, nei salotti e in tutti quei luoghi dove si voglia fare COMUNICAZIONE.

IL BLU: è un colore che trasmette pace e serenità e aiuta molto a rilassare chi, solitamente, si sente particolarmente teso e nervoso.

IL VERDE: è il colore dell'equilibrio energetico e infatti, non a caso, in esso coesiste il blu e il giallo. Poi è il colore delle campagne e dei prati; ha quindi un effetto positivo e ci trasmette subito serenità.

IL ROSSO: è un colore che può infastidire molti ma, invece, è importante e ora vi spiego subito il perché. Aiuta moltissimo quelle persone che si sentono spesso indolenti, lente e con poca iniziativa. Trasmette forza e quel pizzico di audacia che manca un po' nelle persone molto timide.

IL BIANCO: è un colore fresco e luminoso che apporta energia e vigore. Aiuta a rigenerarsi e ad uscire da una forte chiusura interiore.

Se tutti noi, in base alle nostre caratteristiche e al nostro carattere, circondassimo le nostre case o gli ambienti in cui lavoriamo con i colori che più ci fanno sentire bene miglioreremo sicuramente il nostro umore sentendoci pieni di energia e voglia di fare.I colori sono davvero importanti nelle nostra vita!