Le star americane non si fanno mancare nulla, e quando per motivi di lavoro sono costrette a trasferirsi temporaneamente per le riprese in una città diversa da quella dove hanno scelto di vivere, si trattano bene in alberghi di lusso. Ma a Will Smith non è bastato, per non separarsi dalla sua "megavilla" ha deciso di farsene costruire una su ruote. Questa villa motorizzata si "installa" ovunque semplicemente premendo un pulsante su un telecomando. Di certo l'esempio di nomadismo più lussuoso al mondo, anche se devo dire che lo stile interno non è dei più moderni. Da una parte tutto ciò mi sembra un lusso esagerato, uno spreco, qualcosa di veramente kitsch, ma dall'altra mi commuove pensare che tutto ciò sembra uscito fuori dalla mente e dai sogni di un bambino: forse Will aveva sognato cose del genere da piccolo, quando non era ancora ricco e alla fine è riuscita a regalarsela, non dimentichiamoci però che oltre a concedersi questi lussi Will ha anche donato tantissimo in beneficenza, aiutando persino nella costruzione di intere scuole nel terzo mondo e nei quartieri più poveri. 

Non è possibile visualizzare questo media terze parti senza prima aver prestato consenso all'uso dei cookie Clicca qui per vedere il video o l'elemento multimediale incorporato