Ago 17, 2017
4705 Visualizzazioni

Significato e Potere del Filo Rosso attorno al Polso

Scritto da

Forse avrai notato anche tu che famosi cantanti e personalità dello spettacolo, indossano un sottile filo rosso attorno al polso sinistro. Leonardo Di Caprio, ad esempio, lo ha esibito in più di un’occasione pubblica, così come Madonna la celebre cantante. Magari hai pensato che è una moda del momento, ma le cose stanno un po’ diversamente.

L’usanza di indossare un braccialetto rosso è in realtà molto, molto antica. Nasce in seno a quattro diverse tradizioni religiose con significati leggermente differenti, anche se con uno stesso scopo di fondo: il braccialetto rosso serve ad allontanare le forze negative e a catalizzare sulla persona che lo indossa quelle positive.

filo rosso intorno al polso

 

SIGNIFICATO STORICO DEL FILO ROSSO

La cultura in cui il significato di questo filo rosso è più forte è la Cabala ebraica, vale a dire la dottrina che interpreta la Bibbia. Nell’ambito della Cabala si racconta che Rachele, moglie di Giacobbe e matriarca del popolo di Israele, quando morì fu sepolta in una tomba che venne avvolta con un filo rosso.

Risultati immagini per filo rosso intorno al polso

Quel filo venne poi tagliato in tanti piccoli pezzi che si impregnarono del potere mistico che la donna aveva esercitato, sempre donando senza mai nulla chiedere per se stessa. Chi indossa un pezzo di filo rosso porta con sè la carica di energia positiva accumulata sulla tomba di Rachele.

Anche l’induismo, il buddhismo e il cristianesimo danno un potente significato al colore rosso. Il rosso per gli induisti è sintomo di purezza e di coesione con la comunità; per i buddhisti offre il dono di saper ben usare le parole, che possono ferire più della spada; per i cristiani il rosso è un colore liturgico che indica la passione e il martirio.

Nel libro della Genesi, al capitolo 38, un filo scarlatto viene legato attorno al polso sinistro del primogenito in quanto capace di tenere lontane le disgrazie.

SIGNIFICATO MODERNO DEL FILO ROSSO

Dunque il filo rosso indossato come un braccialetto è molto di più di una moda: è un gesto che porta con sè secoli di cultura, storia e tradizioni. Riassumendo, il significato del braccialetto rosso è simbolico e ha subito nel corso del tempo delle variazioni: oggi il filo rosso è un potente amuleto che può proteggere dalle energie negative.

Viene messo sul polso sinistro perché è la parte del cuore, quella che riceve dall’esterno e quindi più esposta al “malocchio”, allo sguardo malvagio del prossimo e delle forze del male. Il braccialetto rosso da apporre al polso deve essere in lana naturale e può anche presentare dei nodi; il numero ideale è sette.

A mettercelo al polso deve essere una persona cara, e non bisogna mai toglierlo altrimenti la sua protezione viene meno. Quando cade da solo, ormai logoro, basta sostituirlo con un altro filo rosso.

Quando annodi il filo pensa intensamente a quali sono i tuoi obiettivi nella vita. Ovviamente questo braccialetto non è il genio della lampada e non può “esaudire i tuoi desideri”. Però, catalizzando le energie positive, ti può essere di aiuto nel raggiungimento degli scopi che ti sei prefissato.

Forse sei una persona che non crede a queste cose e starai sorridendo, ma purtroppo è vero che al mondo esiste molta negatività che può oscurare la limpidezza dei nostri intenti. Proteggersi da essa non è facile, ma avere un piccolo supporto può essere utile per credere che non siamo soli nella nostra lotta, e che millenni di storia ci accompagnano verso la ricerca di un futuro migliore intessuti nei fili di un esile braccialetto rosso di lana.

Article Categories:
Curiosità

Comments are closed.