L’alchimia in realtà rappresenta metaforicamente la capacità di trasmutare (trasformare) l’impuro in puro, il negativo in positivo.

Molti non sanno, infatti, che i veri grandi maestri alchimisti sono stati coloro che hanno dedicato le loro energie per lo sviluppo dell’ alchimia spirituale , che è una scienza spirituale , molto più concreta e realizzabile dell’alchimia fisica e che rappresenta la fonte di vero potere e di vera ricchezza .

Il termine alchimia deriva dall’arabo Al-Kimia , il prefisso Al ha il significato di Essere Supremo , quindi, dal punto di vista etimologico, l’alchimia è la chimica di Dio , o meglio, la scienza di Dio .

L’alchimia spirituale rappresenta pertanto la scienza che ha la capacità di risvegliare il potere divino , la scintilla divina presente in ciascun essere umano.

Visto l’enorme potere dei simboli alchemici, abbiamo deciso di proporvi questo test: scegli uno di questi simboli alchemici che vedi qua sotto per scoprire il significato della tua vita.

Simbolo numero 1: la via dell’Argento

Se hai scelto il simbolo numero 1, devi sapere che la Dea della guarigione ti sta chiamando. Questa è la Via della Luna d'Argento, il Sentiero dei Mistici e dell'intuizione. Il consiglio è quello di ascoltare la tua voce interiore, la Dea ti chiede di avere fiducia e devozione per il tuo intuito. Concentrati sulla tua Guarigione (fisica e mentale). Esperienze traumatiche, bisogni, problemi familiari, depressione, malattie, devi concentrarti per guarire te stesso. 

In alchimia  l’Argento è simbolicamente associato alla Luna. Come l’astro lunare mostra un diverso aspetto di sé a seconda del suo orientamento rispetto al Sole, così l’argento ossidandosi perde la sua lucentezza e diventa opaco. In questo senso, l’Argento degli alchimisti è un metallo femminile, espressione del Principio passivo in seno all’Unità. Questo elemento è associato alle seguenti qualità: Chiarore riflesso; Immaginazione; Credere; Assimilare, comprendere; Sentire; Ricevere; Obbedire; Conservare, mantenere; Concepire; Gestazione; Bohas.

Simbolo numero 2: il percorso di Piombo

Se hai scelto il simbolo numero 2, devi sapere che la trasformazione e la rigenerazione sono ciò di cui hai bisogno. Il percorso del Piombo non è un percorso facile, ma alla fine di esso la vera Saggezza ti aspetta. Hai vissuto forte dolore e/o forse una grande perdita (probabilmente quando eri piccolo). Nulla ti sembrava giusto. Con tanta pazienza però riuscirai a trovare il vero scopo della vita. La trasformazione avverrà unicamente quando imparerai a lasciar andare via tutta questa tristezza e questo dolore. Una volta che lo avrai fatto, tutto sarà molto più chiaro per te.

Il Piombo in alchimia è legato al pianeta Saturno . Per gli alchimisti è il fondamento della loro arte. Questo metallo vile e pesante racchiude in potenza l’Oro, tanto che è anche conosciuto come Oro inverso. I processi attraverso cui i filosofi estraggono l’Oro dal Piombo sono noti come trasmutazioni alchemiche. A livello grafico l’ideogramma del Piombo è costituito da una croce stilizzata che domina la Luna crescente. Al Piombo sono associati i seguenti significati: Lavoro trasformatore effettuato; Cambiamento provocato attivamente, agendo sulla vitalità agente (Tratto verticale della Croce); Disgregazione; Arresto; Declino; Smaterializzazione; Disincarnazione; Decrepitezza; Trasformazione; Età matura; Esperienza; Morte. 

Simbolo numero 3: la via dello Stagno

Questa è la Via dello Stagno, la via di Zeus che, come sai, è il Re degli Dei. Zeus ci incoraggia a imparare sempre qualcosa di nuovo attraverso la vita, l'esperienza e l'apprendimento. Sia l'educazione che la saggezza acquisite dalle esperienze di vita sono governate da Zeus. Sei ambizioso, hai voglia di libertà e ami imparare sempre cose nuove. La via dello stagno è quella dei saggi, degli avventurieri e degli studiosi. 

Lo Stagno è quindi associato a Giove. Metallo leggero e frivolo, lo Stagno si trova in posizione antagonistica rispetto al Piombo. In virtù della sua leggerezza, nell’ambito della Tetrade ermetica degli elementi lo Stagno è accostato all’ente Aria che dà la vita. Da un punto di vista grafico, l’ideogramma dello Stagno è costituito dalla falce lunare in fase crescente connessa al tratto orizzontale della croce. Allo Stagno sono associati i seguenti significati: Lavoro di trasformazione in potenza; Cambiamento provocato passivamente, agendo sulla vitalità immobile (Tratto orizzontale della Croce); Crescita; Sviluppo; Iniziativa corporizzante; Incarnazione; Generazione di vita materiale; Animazione; Giovinezza; Presunzione; Vita.

Simbolo numero 4: il percorso di Mercurio

Se hai scelto il simbolo numero 4, allora il tuo percorso è il più misterioso. Questo è il percorso di Mercurio, la Via di Ermes, un Guaritore, ma allo stesso tempo colui che conduce le Anime negli Inferi. I misteri della vita ti vengono presentati sin dalla tenera età. Qualcosa che hai visto, sentito o vissuto ti ha colpito profondamente e da allora non hai mai smesso di cercare la verità. E sai cosa? Non smetterete mai di cercarla. Sei destinato alla continua ricerca della verità. Ogni tanto però, ricordati di riposare e di goderti la vita.

Il Mercurio è l’elemento principale di tutta la tradizione ermetica. Lo studioso di ermetismo Oswald Wirth si spinge a dire che coloro i quali siano in grado di capire il significato espresso dal simbolo del Mercurio, non sono lontani dal possedere il segreto della Grande Arte. Nell’ideogramma del Mercurio riconosciamo a partire dal basso tre elementi grafici: la croce, che posta al di sotto di altre figure indica un’azione vitale in potenza, un lavoro non ancora compiuto; il cerchio, simbolo dell’Unità e dell’Etere caotico; la falce lunare, che segnala l’ingresso dell’Etere caotico nel flusso dell’involuzione. In questo itinerario prospettico, il Mercurio rappresenta l’Agente universale della natura, ovvero l’essenza fondamentale della vita delle cose, ciò che ne determina la nascita e la trasformazione. Insieme al Sale e allo Zolfo, il Mercurio forma il Trimundio, ovvero i tre principi alchemici che animano tutto il creato.

Simbolo numero 5: il sentiero del Ferro

Se hai scelto il numero 5, hai scelto il Sentiero di Ferro, che è il più "umano" di tutti, poiché è estremamente comune. Questo è il percorso che fa eco alle benedizioni e ai fallimenti. Questa è la via della crescita, della lotta, della lussuria e dell'ambizione.

Fin dalla tenera età sei "costretto" a combattere per la tua vita, a lottare per l'esistenza e la sopravvivenza. Attraverso la perdita e il dolore hai sviluppato una personalità dominante e protettiva. Se hai scelto questo Sentiero, ricordati di prestare più attenzione e a nutrire la tua anima con più energie "femminili". Rilassa e apri il tuo cuore alla grandezza dell'universo. 

La tradizione ermetica ha sempre associato il Ferro al dio romano della guerra Marte. Il Ferro è simbolo della tendenza al movimento e della necessità di spendere l’energia accumulata, sia essa fisica, intellettuale o psichica. Secondo diversi autori il Ferro è un metallo dalla cui tintura è possibile ottenere l’Oro filosofico, là dove per Tintura di Ferro bisogna intendere l’elemento virile e guerriero dell’uomo. L’ideogramma del Ferro rappresenta in forma stilizzata uno scudo attraversato da un giavellotto. Al Ferro sono associate le seguenti caratteristiche: Marte; Tendenza al movimentoCollera; Impazienza; Vivacità; Energia attiva; Volontà; Dominio; Proiezione; Brutalità; Ferocia; Distruzione; Fuoco animico o vitale; Ardore sulfureo.

Simbolo numero 6: la via dell’Oro

Se hai scelto il simbolo numero 6, hai scelto il percorso migliore in assoluto. Il Sentiero d'Oro è il Sentiero di Dio, il sentiero della Divinità Solare. Alcune parole chiave per questo simbolo potrebbero essere: patriarcato, perfezione, bellezza e monarchia. Questa è la via dei Re e degli Dei, quindi, non è per tutti.

Se hai scelto questa strada, devi fare le cose alla perfezione, eliminare il dolore e la povertà, e cercare di vivere in un mondo meraviglioso. Come sai, questo non è un gioco da ragazzi e la maggior parte dei seguaci di questo percorso capita di "odiarsi" per essere troppo giudiziosi, specialmente con se stessi. Tuttavia, attraverso questo Sentiero, il Potere di Dio ti aspetta.

Il corpo celeste che corrisponde all’Oro è il Sole, astro fisso ed immutabile, fonte perenne di irraggiamento. In virtù della sua purezza, l’Oro rappresenta l’obiettivo umano di ottenere la perfezione a livello mentale e spirituale. L’ideogramma dell’Oro consiste in un punto segnato al centro di un cerchio, da cui emanano onde circolari. Questa immagine evoca graficamente il mistero della creazione. L’Oro è associato ai seguenti significati: Sole; Luce diretta; Ragione; Discernere; Inventare, scoprire; Agire; Dare; Comandare; Fondare, creare; Generare; Fecondazione; Jakin.

Simbolo numero 7: il sentiero del Rame

Se hai scelto il simbolo numero 7, significa che hai scelto il percorso del rame. Questo metallo è sempre stato associato alla bellezza e alla giovinezza, insieme alla creatività e all'espressione artistica. Pertanto, questo metallo è  usato per richiamare le energie dell'amore e della sensualità, oltre che della bellezza.

Questa è la strada più dolce. Ci insegna a trovare lequilibrio e la bellezza in ognuno di noi. Il nostro mondo è pieno di difetti, ma è anche un posto meraviglioso se sai dove guardare. Questo metallo ci insegna che possiamo cambiare tutto ciò che vogliamo, purché i nostri cuori siano aperti all'amore.

In alchimia il Rame è associato a Venere: dea della sensualità. Amante di Marte, dio del Ferro, Venere è una divinità seduttrice, che attira l’anima nel corpo insegnandole ad amare la vita per se stessa. Si tratta di quel principio che spinge lo spirito a discendere nella materia e ad incarnarvisi. A livello grafico, l’ideogramma del Rame è costituito da una croce sormontata dal cerchio, simbolo dell’Unità e della Sostanza primordiale indifferenziata  e denota una sostanza che contiene, in germe, energie vitali destinate a dispiegarsi. Il Rame è associato alle seguenti qualità: Venere; Sensibilità; Dolcezza; Pazienza; Calma; Apatia, pigrizia; Docilità; Seduzione; Attrazione; Grazia; Tenerezza; Conservazione; Acqua vitale o fluido animico; Umido radicale.