Tutte le fragranze che promana la Tua bocca

  sono nubi profumate che uccidono di dolcezza.

  Il mio corpo è come un'anfora fatto di notte oscura  

che versa la sua essenza in Te,pazza Divina!

  I Tuoi sguardi si perdono nei dolci sentieri  

Per Te la notte e Erebon tornano al nulla.  

Febe si spegne languida davanti a Te umiliata  

e si cosparge di fiori la testa di Eros.

  In una notte azzurra  nel giardino silente in cui Tu stessi sognando regioni nebbiose  e il piano avvizzisse la canzone dell'oblio

  la stella del mio bacio  si poserà sulla Tua fronte 

 la fonte della mia anima t'inonderà di rose  

il canterà il piano 

 vibrante di suono.    G.Lorca