A tutti è capitato prima o poi di imbattersi in un conoscente, un amico o un parente che mangia in continuazione e nonostante ciò non ingrassa. E allora viene spontaneo chiedersi: perchè alcune persone mangiano e non ingrassano ?

Ebbene la risposta è: merito dei geni !

Da uno studio condotto dall'università di Losanna in collaborazione con L'Imperial College di Londra è emerso che sarebbe un gruppo di geni, circa 28 contenuti nel cromosoma 16, i responsabili di tanta fortuna.

In pratica, hanno rivelato gli scienziati, quando una nuova vita viene concepita eredita il patrimonio genetico di entrambi i genitori, ma a volte accade che proprio sul cromosoma 16 questi 28 geni risultino duplicati. In altri casi appaiono annullati. Ebbene se appartenete al primo caso il vostro patrimonio genetico vi garantirà magrezza a vita, mentre se appartenete al secondo caso siete tra quelli che rischiano di ingrassare facilmente .

Leggi anche: ’ La dieta Gift: alimentazione sana e movimento per dimagrire mantenendo il tono e l’elasticità muscolare

Con questo studio per la prima volta si è fornita una spiegazione di tipo genetico alla magrezza, e dagli studi è emerso che questa casualità è riservata solo a una persona ogni 2000.

Un altro fattore che le ultime ricerche ritengono fondamentale per non ingrassare è l'esercizio fisico non convenzionale

Con questa formula si intendono tutti quei movimenti che si compiono per le normali attività che per alcune persone richiedono un maggior dispendio energetico . Questo accade perché queste persone spesso si muovono molto più del necessario per tutto quello che fanno. In pratica si tratta di tutti quegli individui che “non stanno mai fermi”.

Anche se pare impensabile, a fine giornata finiscono con il consumare una notevole quantità in più di calorie rispetto alla norma. A volte anche molte di più che in un'attività fisica volontaria come la palestra o la corsa. 

E così facendo finiscono per accelerare il loro metabolismo.

Per finire tenete d'occhio la massa muscolare dei perennemente magri. Un chilo di massa magra consuma il doppio rispetto ad un chilo di massa grassa. Inoltre il volume di un chilo di massa magra è inferiore a quello dell'equivalente in massa grassa.

E per tutti gli altri? Non disperiamo, perché anche se secondo i ricercatori siamo 43 volte più a rischio, rispetto ai “ geneticamente magri ”, di sviluppare una forma di obesità non è detto che vada così.

I fattori ambientali come lo stile di vita, l'alimentazione e l'attività fisica possono influenzare notevolmente la nostra forma fisica. Una buona formazione verso uno stile di vita sano fin dall'infanzia può gettare le basi per un peso forma ottimale  da mantenere tutta la vita.