Quante volte abbiamo visto un palloncino volare nel cielo, magari sfuggito dalle mani di un bambino davanti ai nostri occhi e abbiamo pensato: “Chissà dove andrà”? Questa è proprio la storia di un palloncino che ha attraversato quasi tutta l’Europa: ha percorso ben 1700 Km ed è arrivato in Italia. Ma come ha fatto ad arrivare?

La storia inizia con due bambini, Beth e Oscar, che vivono a Bordon, in Inghilterra. La loro vita è allegra e spensierata finché non succede qualcosa di terribile. Il loro amato papà, Simon Cook , ha un male che affligge tante persone ai giorni nostri: il cancro. La speranza non abbandona questa famigliola che lotta con le unghie e con i denti per restare unita. Purtroppo però, nonostante gli sforzi, il povero padre muore nel 2015.


Zoe Cook Facebook

Per donare un po’ di conforto ai figli, la scuola materna dove sono iscritti organizza un’iniziativa che coinvolge tutti i bambini: ognuno di loro, su un palloncino viola, mette una foto e un ricordo di Simon all’interno. E così fanno anche Beth e Oscar. I palloncini partono tutti insieme al via e si librano nell’aria fino ad arrivare in alto. Questa giornata è come un raggio di sole nella vita di questi bambini segnati dal lutto.


Bordon Garrison Pre-School & Creche

Potreste pensare che la storia finisca qui. Invece il palloncino di Beth e Oscar continua il suo viaggio . Aiutato dal vento e, chissà, forse anche dalle mani amorevoli del padre scomparso, sorvola il canale della Manica, passa sopra le Alpi e, dopo ben 1700 Km arriva in Italia. 2 mesi dopo, cosa strana per un palloncino visto che di solito si bucano prima, tocca il suolo dove lavora il contadino Grassi, vicino a Ravenna. 

Christian Grassi quel giorno sta lavorando la terra come al solito, quando vede il palloncino. Legge il bigliettino all'interno che pregava a chiunque lo trovasse di contattare la scuola materna con tanto d'indirizzo e, stupito per la scoperta, pubblica subito un post su Facebook. La storia incredibile del palloncino sopravvissuto raggiunge l’Inghilterra grazie alla potenza della condivisione e Christian contatta l’asilo di Bordon. Ha infatti un’idea grandiosa: invitare in Italia la famiglia Cook per una vacanza fuori porta.


dixitv.com

Il gesto di Christian commuove la vedova di Simon, Zoe, che accetta di buon grado la proposta e, nel luglio 2015, sbarca in Italia insieme ai figli e all’insegnante Lucy per passare una settimana gratis nel nostro paese grazie alla sua fattoria e operatori turistici di Borgo Montone. La famiglia Cook ritrova così il palloncino e ha la possibilità di conoscere persone gentili che la fanno sentire a casa. 


Il resto del Carlino

Sembra che il palloncino abbia scelto proprio Christian per dare alla famiglia l’opportunità di sorridere ancora una volta, di passare dei giorni felici e ricordare con affetto il padre scomparso. Questa storia è un chiaro messaggio di speranza , ci ricorda che, anche quando l’oscurità invade la nostra vita, possiamo sempre contare su persone che ci porteranno di nuovo verso la luce e ci faranno sognare ancora una volta.