Due lunghi anni di lotte, speranze e una incredibile forza d'animo non sono bastati a sconfiggere il cancro che l'aveva colpita a poco più di vent'anni. La storia di Giorgia Libero, che ha condiviso sui social passo dopo passo, ha commosso il web, lasciando a tutti un grande insegnamento di coraggio e passione per la vita.

Giorgia non era sola ad affrontare il dolore e la paura: con lei c'era Fede, l'amatissimo fidanzato, e una schiera di migliaia di amici che su Facebook e Instagram hanno seguito la sua storia, incoraggiandola con un affetto che ha ben poco di virtuale. In tanti hanno voluto bene a questa straordinaria ragazza che non ha mai mollato, nemmeno per un istante, la sua tenace voglia di vivere, e che nell'ultimo post scriveva: "È dura, ragazzi, ma solo quando il gioco si fa duro i duri iniziano a giocare" aggiungendo "In qualsiasi modo andrà a finire, GRAZIE DI TUTTO CON IL CUORE A TUTTI".

Credits

Gli amici della rete l'avevano soprannominata "guerriera", ed è stata davvero una dura, instancabile lottatrice, Giorgia, che confidava sui social  "Credevo di non poter sopportare oltre, ma desideravo con tutta me stessa star bene. E ho lottato tutte le mattine contro il mio corpo perché volevo alzarmi dal letto e lui cadeva. E tutti i mezzogiorni perché volevo mangiare e lui vomitava... è bellissimo quando posso chiamare mamma e papà e dirgli che posso tornare a casa perché STO MEGLIO".  

Qualche mese dopo, l'ultima, implacabile TAC, evidenzia un peggioramento del linfoma. Il suo Fede si presenta al reparto di Ematologia e Immunologia Clinica dell'Ospedale di Padova dove era ricoverata, con un anello di diamanti, chiedendole di restare con lui per sempre. Il coronamento di un grande amore che non si è mai arreso, e anzi ha saputo crescere ancora di più nelle avversità. 

"Non voglio morire adesso... Ora comprendo bene che ci sono molto, molto vicina... e ho tanta, tantissima paura. Vivo del sostegno e dell'amore di chi mi circonda e finché qualcuno lì in alto me ne darà le forze, ogni mio respiro sarà lotta per sconfiggerti e per riprendermi tutto ciò che mi spetta e che mi hai tolto".

Ora Giorgia non c'è più, le parole migliori per salutarla sono quelle che le dedica il suo grande amore:
"Ti ho tenuto la manina come piaceva a te, a noi, fino a poco fa...da questa notte non avrai solo le mie dita strette alle tue ma anche due ali bianche e bellissime come sei e sarai sempre TU...buon viaggio, AMORE MIO...porta anche in cielo il tuo sorriso e la tua immensa voglia di vivere".

Loading...

 

Giorgia Libero, a 23 lotta contro il cancro