Non deve essere stato facile per questo sedicenne perdere la madre quando di anni ne aveva soltanto nove. In suo ricordo scrive delle parole emozionanti che toccano il cuore e commuovono tutti. Vi raccontiamo cosa scrive...

Parole che commuovono, parole che vanno dritte al cuore. Parole che fanno comprendere come il legame madre - figlio non cessi mai di esistere. Parole scritte da un giovane sedicenne che dimostra molto più degli anni che ha e che colpisce per la sua maturità e responsabilità.

A nove anni, proprio nell'età più bella e spensierata dell'infanzia, il giovane Scalabrino De Maio di Pannarano in provincia di Benevento, si trova ad aver a che fare con il dolore più grande, la perdita di sua madre. A soli 43 anni Adelina muore per un male incurabile.

"Da un bel po' mia madre soffriva fisicamente. Era stanca. Non riusciva a far nulla. Della casa se ne occupava Lucia, la mia prima sorella maggiore. I medici sostenevano fosse una forte depressione. Non avevano capito un bel niente".

Di anni ne sono passati sette e il ricordo di sua madre, della bara, del cimitero e dei fiori è ancora lì, nel cuore di Scalabrino  che va a vivere a casa dei nonni, essendo i suoi genitori divorziati. E ogni cosa quotidiana, anche una recita a scuola,diventa difficile per il piccolo orfano.

"Tre miei compagni di classe mi prendevano in giro. Io ci stavo male. Era facile per loro. Loro una mamma a cui dedicare tutte quelle canzoni ce l'avevano. Arrivato il giorno della recita, c'erano mio padre e le mie sorelle ad assistermi. Ma io non cantai. Intanto i miei familiari si abbandonarono alla commozione".

Gli anni passano e il ricordo di sua madre, del suo calore e della sua presenza sono ancora lì. E poi ci sono loro, i nonni, a fare sacrifici per lui, per non fargli mancare nulla, per farlo andare a scuola.

Loading...

Oggi Scalabrino studia all'istituto alberghiero. Vuole diventare cuoco e proprio con sua madre, da piccolo, è cominciata la passione per i fornelli.

"Da grande sarò un cuoco. Mi piacerebbe aprire un ristorante col nome di mia madre. Un ristorante dedicato a lei".

"Ogni volta che guardo il cielo di notte e vedo una stella, quella è mia madre. La mamma è un qualcosa di speciale. Amate sempre vostra madre. Amatela perchè avete la fortuna di averla affianco".

Auguri Scalabrino, ragazzo dal cuore d'oro, buona fortuna perché i tuoi progetti e i tuoi sogni possano avverarsi nel ricordo struggente di tua madre, che la vita ti ha sottratto troppo presto.