Cosa c'è più brutto di una festa di compleanno disertata dagli invitati, soprattutto se si tratta di un bambino di 12 anni? E' quello che ha pensato Angela Andrews quando nessuno si è presentato alla festa del figlio Toxey, e che l'ha portata a sfogare su Facebook la sua frustrazione.
Poi qualche giorno più tardi, una bella sorpresa si è presentata alla porta della famiglia Andrews, degli ospiti in ritardo completi di torta e regali, anche se non previsti. E soprattutto... in uniforme, essendo poliziotti stradali (un pò l'equivalente dei nostri vigili) dell'Arkansas.
Difficile dimenticare una festa simile, come ha descritto bene Angela in un post successivo su Facebook. "4 poliziotti più il loro cane Rino hanno regalato a Toxey un pallone da basket e uno skateboard, gli hanno fatto suonare la sirena della loro autopattuglia, e tutti insieme abbiamo mangiato la torta che hanno portato. Quello che ci hanno dato queste persone è impagabile, non potrò mai ringraziarli abbastanza per quello che hanno fatto per il mio bambino."

Una storia a lieto fine dunque, dove anche i poliziotti dimostrano un lato umano che spesso non vediamo dietro le divise. E anche la speranza che sia un invito ad emularli da parte di altri colleghi: il sorriso di un bambino può valere più di... una multa!