Ciò che vediamo nel filmato è inaccettabile, ma purtroppo è accaduto davvero.


Siamo a Buenos Aires, Argentina.


La figlia di una donna di 94 anni, malata di Alzheimer, ha deciso di piazzare una telecamera nascosta riprendere un video di fronte al divano dove la mamma usa stare quando c'è la badante.



Quello che scopre poterà al licenziamento immediato della collaboratrice domestica e a una bella denuncia a suo carico.


Non ci sono giustificazioni per l'atteggiamento, non ce ne devono essere per gli abusi sugli anziani. 

La demenza senile fa tornare come bambini, e ciò implicherebbe - nelle persone di cuore - una sensibilità altrettanto ampia.


Ma purtroppo questo accade spesso anche negli ospizi, forse perché manca una legge severa come quella che protegge i minori e allora alcune squallide persone, ne approfittano per dar sfogo alle loro frustrazioni.


Come nel caso di questa badante, che ha pensato che qualche botta in testa, schiaffi forti e cuscinate, potessero far sta zitta l'anziana malata


Forte del fatto che con lo stato di demenza avanzato a quel punto difficilmente l'anziano può riuscire a raccontare gli abusi subiti e chiedere aiuto, la badante ha deciso che quello fosse il modo per far sta zitta la povera nonnina.


Ma chi fa del male a persone indifese è uno stolto e prima o poi si aspetti il conto. 


La figlia dell'anziana signora, ha notato dei piccoli lividi sul corpo della mamma - mentre, lei sì, si prendeva cura di lei - e si è insospettita.


Inoltre i vicini di casa le hanno detto che sentivano strani rumori provenire dall'appartamento, quando c'era la badante. Immaginate la forza che metteva nei colpi e nelle botte? 

Allora ha deciso di piazzare una telecamera nascosta, che pure non è una pratica  corretta a livello di legge sulla privacy, ma in tal caso è stato l'unico modo per incastrare questa  persona e coglierla con le mani nel sacco.


Ciò che ha scoperto però non lo avrebbe mai osato immaginare: calci, pugni, schiaffi e pedate. Violenza e competa assenza di empatia e professionalità.


Avrebbe dovuto continuare a pagare questa 'poco di buono' per menare la madre? 

Guardate voi stessi il video, è deplorevole :

Non è possibile visualizzare questo media terze parti senza prima aver prestato consenso all'uso dei cookie Clicca qui per vedere il video o l'elemento multimediale incorporato

Alla fine la badante è stata denunciata e messa alla gogna su internet, punita dai suoi stessi eccessi.  

Voleva gestire l'anziana senza metterci passione e senza "voglia di lavorare", trattandola come un oggetto, torturandola e spaventandola con la violenza per costringerla a star zitta.


Una persona così cattiva, presa e accecata dalla sua stolta violenza , non si immaginava di certo di essere ripresa.


Che ne pensate? Ha fatto bene la figlia  a filmare il tutto?



C'è da dire che per fortuna non tutte le badanti sono come questa del video, moltissime ci mettono il cuore, tante si predono cura dell'anziana come se fosse la propria stessa mamma , e a quelle persone va tutto il nostro rispetto.


Ma purtroppo nel mondo oltre alla bontà delle persone vere esiste chi sceglie la via della malizia e dell'inganno. 

Una via che in questo caso ci auguriamo la porterà presto a pagarne le conseguenze. Il processo è in corso.

Condividete il post se anche voi pensate che il comportamento della badante sia stato inaccettabile!