Ricordate il vostro primo giorno d'asilo? Per quanto ci si possa divertire e giocare con altri bambini, sentiamo un irrefrenabile desiderio di rivedere i nostri genitori, la nostra unica, vera, casa affettiva.

 Io ricordo ancora come se fosse ieri le sensazioni che provavo quando all'asilo - dopo aver terminato le attività di gruppo pomeridiane - sentivo che stava per giungere l'atteso momento e mi mettevo ad aspettare, guardando alla finestra, il desideratissimo ritorno di mia madre dal lavoro: "non vedo l'ora" dicevo con tono squillante alla maestra che mi domandava perché stessi guardando fuori e provava a farmi compagnia (ero spesso tra gli ultimi ad andarsene). 

Poi, appena la avvistavo, era un'emozione grandissima: gioia pura, volevo correre subito da lei, avrei sfondato la porta per riabbracciarla un secondo prima! 

È più o meno quello che succede a questa bambina che, sebbene stia piacevolmente giocando con la maestra, appena sente la voce del padre scoppia in un urlo di gioia e corre verso di lui!

Non è possibile visualizzare questo media terze parti senza prima aver prestato consenso all'uso dei cookie Clicca qui per vedere il video o l'elemento multimediale incorporato