Il giorno in cui è nato, il piccolo Zack, pesava circa 900 grammi, la sua mamma ha partorito prematuramente , esattamente con 12 settimane di anticipo rispetto alla data prevista.

La donna, Yamili Jackson, laureata in ingegneria biomedica, ha capito subito che il suo bambino era in pericolo di vita e che una nascita così prematura avrebbe potuto causargli dei problemi di salute seri, è rimasta con lui in ospedale quasi sempre, tornava a casa solo per riposare il minimo indispensabile e per mangiare ma, in quelle poche ore, pensava sempre al suo bambino e al fatto che potesse mancargli il contatto fisico con la mano della sua mamma .

Questo pensiero era costante per Yamili e così ha iniziato a pensare ad una soluzione , a qualcosa che desse al suo bambino il conforto della sua vicinanza anche se lei non poteva essere accanto a lui.

Quello che crea questa mamma ha davvero dell’ incredibile e ha lasciato di stucco anche tutto il personale ospedaliero.

Un giorno Yamili arriva in ospedale con un guanto da giardino davvero speciale , lo aveva riempito di fagioli e sopra ci aveva spruzzato il suo profumo, l’idea era che il piccolo Zack, avendo il guanto accanto, avrebbe creduto che fosse la mano della mamma , in questo modo lei sarebbe stata accanto al figlio 24 ore su 24.

E’ risaputo che i bambini prematuri sono più tranquilli e migliorano più in fretta se sentono il contatto con i propri genitori.

L’ idea di Yamili Jackson è stata davvero geniale e ha lasciato tutti senza parole, da quel momento Zack ha avuto sempre una respirazione e un battito cardiaco regolari, mentre prima, in assenza della mamma questi diventavano irregolari e, dopo 155 di ricovero, è stato dimesso ed è potuto andare finalmente a casa con la sua mamma.

Ma la storia del guanto di fagioli non è finita lì, dopo la dimissione del piccolo Zack gli infermieri dell’ospedale in cui era ricoverato hanno contattato Yamili e le hanno chiesto se poteva realizzare altri guanti per fornire il reparto.

Yamili ha realizzato 100 guanti per l’ospedale e contemporaneamente è iniziata una ricerca scientifica sull'effetto che il guanto può avere sui bambini.

I risultati della ricerca:

Yamili quando ha realizzato il guanto di fagioli ha pensato che fosse un aiuto per suo figlio , che lo aiutasse a sentire la sua presenza e non sbagliava.
Alcuni ricercatori hanno svolto una ricerca su tre gruppi di bambini , un gruppo non aveva il guanto, un secondo gruppo aveva il guanto ma senza il profumo della madre e il terzo gruppo aveva il guanto con il profumo.

Questi gruppi sono stati esaminati per 3 settimane, il primo gruppo serviva come gruppo di controllo, in base ad esso sono stati analizzati gli altri due ed è emerso che i bambini che avevano il guanto senza profumo avevano un terzo di convulsioni in meno rispetto ai bambini senza guanto mentre, il gruppo che aveva il guanto con il profumo non era soggetto a convulsioni, sbalzi respiratori e attacchi epilettici.

La conclusione degli studiosi è stata che, avere accanto il guanto , aiuta i bambini a contrastare l’insorgenza di problemi di salute a breve e lungo termine poiché la sensazione di essere accanto alla propria mamma gli consente di avere un sonno migliore e quindi un esatto apporto di ossigeno al cervello, essenziale per migliorare le condizioni di salute dei bambini prematuri .

Oggi il guanto di Yamili Jackson viene prodotto dalla ditta Nurtured by Design , la quale lo fornisce sia agli ospedali che ai genitori che hanno a casa dei bambini nati prematuramente e la donna ha vinto più di 17 premi per la sua invenzione. L’amore di una mamma per il suo bambino ha dato vita ad un’invenzione straordinaria che oggi aiuta tantissimi bambini prematuri nel loro percorso di crescita.