Questo è accaduto in Brasile, dove un ragazzo ha parcheggiato nel posto auto riservato ai disabili.

Poco a poco la gente incuriosita si è ammassata per vedere cosa stava accadendo, e tra stupore, risate, curiosità, scatti di foto e video, la macchina di questo ragazzo, poco rispettoso per le persone meno fortunate di lui, è stata riempita di milioni di post-it azzurri e bianchi (con i quali è stato riprodotta l’immagine simbolo del posto disabili).

Quando il proprietario dell’auto arriva, il suo veicolo è ormai irriconoscibile e circondato da una folla di gente che lo sta aspettando. L’imbarazzo e la vergogna montano ed il ragazzo tenta di strappare quell’infinità di post-it per andarsene il più in fretta possibile, ma l’impresa è ardua: tutti quei foglietti incollati uno sopra l’altro non son facili da togliere ed i suoi gesti son sempre più incontrollati …. Intanto la gente fischia e gli esclama contro tutto il dissenso per quell’atto che manca di rispetto a tutte quelle persone che hanno il diritto di trovare il loro posto sempre libero o per lo meno non occupato da chi, qualche metro in più a piedi, può anche farselo…

Credo che l’esperienza insegni e che dopo questa lezione, questo ragazzo non avrà mai più il pensiero di parcheggiare la sua auto in un posto riservato ai disabili…che dite?

Non è possibile visualizzare questo media terze parti senza prima aver prestato consenso all'uso dei cookie Clicca qui per vedere il video o l'elemento multimediale incorporato