«Vuoi sposarmi? Ma c'è un piccolo dettaglio, dovresti farlo qui e ora.» Questa è la domanda che Alexander, un giovane conducente d'autobus Belga, ha rivolto alla sua amata Marieke mentre si trovavano nel bel mezzo della tratta di un volo di linea, a ben 10 mila metri d'altezza.
Il tutto è stato possibile grazie al fatto che l'anno scorso Alexander, ad una domanda rivolta da una pagina Facebook di una compagnia di linea belga ai propri fan: "ti sposeresti su un aeroplano se avessi la possibilità di farlo?" ha risposto "IMMEDIATAMENTE!", era sincero, ma quella domanda era in realtà un concorso indetto dalla Thomas Cook Belgium per far si che il desiderio si avverasse, e lui è stato selezionato quale vincitore.
Così ha avuto tutto il supporto della compagnia aerea per organizzare l'indimenticabile matrimonio. Unica condizione: lei non deve saperlo! Quindi partono i preparativi, la compagnia simula un'ulteriore concorso a premi assegnando per estrazione a Marieke e la sorella (complice) una vacanza premio per sole donne, nelle settimane successive la sorella e la madre scelgono per lei il vestito da Sposa, i parenti e gli invitati vengono avvertiti e alla fine imbarcati tutti nella coda dell'aereo, assieme allo sposo che spiega a tutti i passeggeri cosa proverà a fare durante il volo. Nel frattempo  Marieke e la sorella vengono fatte imbarcate da un gate distinto in modo tale da farle salire in aereo all'ultimo minuto, nella parte anteriore.
A metà del volo Alexander, mascherato da steward raggiunge la sua amata con il carrello, ma invece che il caffè estrae un bouquet di fiori e le domanda il fatidico "Sì".... Se lei accetterà la cerimonia inizierà a bordo, durante il volo, il viaggio di nozze è già prenotato... come andrà a finire?

Non è possibile visualizzare questo media terze parti senza prima aver prestato consenso all'uso dei cookie Clicca qui per vedere il video o l'elemento multimediale incorporato