Cosa faresti, se alla fermata del bus, di fronte a te, si verificasse una scena di bullismo?

Agiresti attivamente per fermarla o te ne staresti lì a guardare passivamente?

È proprio questo l’obiettivo dell’esperimento sociale condotto da UP TV: capire come dire addio al bullismo, dato che 1 su 3 bambini ne sono vittima, durante il periodo scolastico.

Le attrici sono 3 ragazzine: due delle quali recitano la parte delle ‘bulle’, insultando pesantemente la terza, più piccolina e apparentemente indifesa, con frasi del tipo:

“Ma tu hai altri amici, oltre a quelli immaginari?”,  “Sei così brutta che hai bisogno del trucco!”, “Alcune persone mi hanno detto che ti muovi come un maiale morente!”, “Sei così strana, ecco perché nessuno parla con te!”.

Quello che emerge dal meraviglioso VIDEO che desideriamo condividere con voi è che:  l’essere umano non è in pericolo!

Ogni singola persona che ha indirettamente preso parte a questo esperimento sociale, ha fatto del suo per fermare l’azione di bullismo che si stava svolgendo sotto i loro occhi.

Chi vi si è intromesso prendendo le parti della bambina maltrattata, chi l'ha invitata a sedere accanto a sé facendole dei complimenti rassicuranti, chi l’ha invitata a prendere il bus con la propria famiglia e chi ha severamente ripreso le bulle, intimandole a ‘smettere di dire stronzate’.

Finché un uomo sulla cinquantina, senza interagire verbalmente sull'accaduto, invita la piccola a sedere accanto a sé, sdrammatizzando il tutto con il suono di una piccola fisarmonica tenuta all'interno della propria giacca, come per farle capire che alle volte, l'indifferenza è il miglior atto di superiorità dinanzi a eventi spregevoli, come questo.

Non è possibile visualizzare questo media terze parti senza prima aver prestato consenso all'uso dei cookie Clicca qui per vedere il video o l'elemento multimediale incorporato