Quella che vi stiamo per raccontare è decisamente da considerarsi come 'La storia dell'Anno'.

Sebbene tutti sappiamo cosa significhi ridurre la vita di un animale selvatico alla cattività, cioè in poche parole, snaturarlo della sua essenza, alcune volte l'empatia e un breve periodo di recupero può solo giovare la sua esistenza.

Parliamo di una storia vera che ha come protagonista un piccolo cerbiatto, che viene abbandonato dalla sua mamma in seguito a un'infortunio che non gli permetteva di tenere il passo.

In natura il più delle volte il più debole perisce e dato il fatto che i predatori non aspettano altro che un pasto facile, la vita di questo piccolo Bambi sembrava ormai spacciata e la scelta della sua mamma, abbastanza condivisibile.

A riprendere la scena è colui che ha salvato questo cerbiatto da una morte certa, pubblicandone l'intera storia tramite questo meraviglioso VIDEO.

Come detto, il Cameraman, vedendo il piccolo abbandonato al suo destino ha deciso di andarlo a prendere, curarlo, nutrilo e integrarlo con gli altri animali presenti nel suo ampio giardino.

Ma, altro protagonista degno di nota è un cane, che accoglie il cerbiatto come fosse suo figlio, proteggendolo, coccolandolo e garantendogli la sua presenza più totale, in un momento così apparentemente triste, come la perdita della sua famiglia.

Il piccolo Bambi, così, dopo qualche tempo, sembra essere rinvigorito, ha recuperato dal suo infortunio alla zampa ed è ha preso peso; insomma, è pronto per una nuova, decisiva avventura.

Il nobile scopo dell'autore del VIDEO infatti, era proprio quello di reintegrare il cerbiatto in natura non appena avesse recuperato una condizione ottimale.

Ma ci sarà una grandiosa sorpresa che garantirà un FINALE davvero commovente.

L'uomo infatti, per più volte ha cercato di ritrovare la mamma reale del piccolo, per poterglielo affidare nuovamente, in condizioni eccellenti che gli avrebbero potuto garantire una crescita perfetta e omogenea. Il fortunato evento si propone e la famiglia si ricompatta, saltellando e scomparendo tra i cespugli, come niente fosse accaduto.

Ancora una volta, la cooperazione in natura, ha fatto la forza, ma l'uomo ha contribuito in maniera decisiva a decretare le sorti della vicenda.

 

BUONA VISIONE!

 

Non è possibile visualizzare questo media terze parti senza prima aver prestato consenso all'uso dei cookie Clicca qui per vedere il video o l'elemento multimediale incorporato