Probabilmente avrete già sentito che scrocchiare le nocche delle dita provoca dei danni alle ossa delle mani come ad esempio artrite e dolori articolari.

Tuttavia, non è raro vedere alcune persone, soprattutto adolescenti, che in diversi momenti della giornata, o in particolari situazioni di stress, continuano a farlo senza rendersene conto, attratti forse dal suono che viene emesso durante questa operazione.

Alcuni studiosi, hanno deciso di esplorare meglio la causa di quel rumore e per visualizzare quello che accade realmente al nostro corpo si sono avvalsi della risonanza magnetica.

Le immagini registrate durante lo stiramento di un dito agganciato ad un tubo che lo tirava fino a farlo scrocchiare, hanno evidenziato che tra le articolazioni, all'interno del liquido sinoviale (quello che serve a lubrificare e ridurre l'attrito tra due ossa durante il movimento) si formano delle bolle d'aria come conseguenza della variazione della posizione dell'articolazione stessa sia in massima flessione che in stiramento. Questo perché la pressione del liquido sinoviale diminuisce all'aumentare degli spazi articolari, e i gas,in esso contenuti si raccolgono in bolle. La formazione di queste bolle determina il tipico suono secco che avvertiamo.

Non è possibile visualizzare questo media terze parti senza prima aver prestato consenso all'uso dei cookie Clicca qui per vedere il video o l'elemento multimediale incorporato