Mettetevi comodi, sgranate bene gli occhi e guardate con attenzione questo video! Ciò che vedrete sarà una donna che, mentre sta preparando una cena a base di pesce, assiste a un evento assurdo.

La protagonista del video sta cucinando dei pesci, in particolare due pesci della famiglia dei  pescecani : si vedono infatti appoggiati sul tavolo della cucina, senza pelle né lische, già sventrati. Insomma, morti, pronti da mettere in forno con le patate!

Ad un certo punto, però, inaspettatamente, sotto gli occhi increduli della donna, i pesci prendono vita nuovamente . Iniziano a muoversi e ad agitarsi per circa un minuto mentre la donna gira il video. Poi chiama suo marito e, a metà tra il disgusto e la meraviglia, racconta lo strano fatto: “Non mi crederai, ma i pesci hanno iniziato a muoversi... da soli!”.

Beh, non si tratta di fantascienza, tranquilli, non esistono “pesci zombie” in grado di resuscitare! Si tratta piuttosto di chimica . Sembrerebbe che i pesci siano tornati momentaneamente in vita grazie all' energia creata dall'unione del limone , del sale e della carta stagnola su cui i pesci erano appoggiati. Questa energia che si è generata è riuscita a stimolare i nervi dei pesci e a farli muovere per un minuto.

È infatti risaputo che con un limone si può ricavare energia elettrica , seppur in minime quantità (ve lo avevamo già mostrato QUI).

C'è da dire che, nonostante ci sia una spiegazione scientifica, vedere dei pesci morti che “tornano in vita” proprio nella propria cucina non è esattamente ciò che si può definire un'esperienza piacevole!